venerdì 23 dicembre 2016

Dolce di Natale con la frutta candita e Tanti Auguri ★


Buongiorno! Ma siamo arrivati al 23 di dicembre! Non sono uscita di senno è che ogni anno per me arrivare a Natale con tutto fatto e tutto che funziona: pranzo pronto, regali fai date fatti, look più o meno decente, due parole con il cuore per mio marito in un bigliettino, tutto pronto per i bambini, gli auguri agli amici, un ultimo post sul blog, è una vera magia! Dai che ce la faccio anche quest'anno!! Bene, prima dei saluti vi lascio un'ultima ricetta per il 2016, un dolce ovviamente, per finire in bellezza. Voglio ricordare questo surreale 2016, per me è stato forse il primo anno, dopo tanti faticosi, che rimarrà per sempre nella mia memoria come un'oasi di serenità e creatività. Non sono mancati momenti tristi e periodi di bassa marea ma questo fa parte di questo gioco meraviglioso che si chiama vita. Non posso che augurarmi tanti anni come questo, anche se le cose stanno già cambiando velocemente e io non voglio fermarle, non è da me. Mi riprometto invece di conservare la positività e l'equilibrio che ho conquistato, anche davanti alle difficoltà sto imparando a non abbattermi troppo, a volte basta fermarsi a guardare dalla finestra e il panorama non ci sembra poi così grigio e comunque lo vediamo cambiare in fretta, spesso più velocemente di quanto ci saremmo aspettati. Ok, basta con queste riflessioni e avanti con i buoni propositi!! Per il 2017 il mio proposito è...mangiare meno dolci!! Buhahahaha!! Non ce la farò mai! Ecco a voi la ricetta e l'augurio sincero di buone feste e di un 2017 di qualità, fatto di piccole cose preziose, di grandi affetti e di momenti veri. Io ci sarò, sempre qui, buona vita!


Ingredienti per uno stampo da 20cm di diametro:


  • 300g di farina
  • 100g di fecola di patate
  • 4 uova
  • 200g di zucchero
  • 150g di burro
  • 30g di uvetta sultanina
  • 50g di scorzette di arance candite a cubetti
  • 100g di ciliegie candite
  • 1 limone bio
  • 1/2 cucchiaino di cannella
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 100ml di liquore all'arancia (o brandy/rum)
  • 1 pizzico di sale

 Per la glassa:

  • 5 cucchiai circa di zucchero a velo
  • 2 cucchiai circa di succo di limone


  • Confettini argentati e dorati per decorare



Procedimento:

1) Mettete l'uvetta in ammollo nel liquore all'arancia.
2) Montate il burro ammorbidito con lo zucchero, aggiungete quindi le uova, sempre montando, e poi la farina setacciata con il sale.
3) Scolate l'uvetta e infarinatela, infarinate anche le scorzette di arancia e le ciliegie candite e incorporate il tutto all'impasto. 
4) Aromatizzate con la scorza di limone e la cannella e infine regolate la consistenza dell'impasto aggiungendo poco per volta, un po' del liquore di arancia delle uvette. Potrebbe essere troppo tutto, quindi unitelo un po' per volta fino ad ottenere la giusta consistenza. Per ultimo aggiungete il lievito.
5) Versate il composto in una tortiera a cerniera da 20cm di diametro precedentemente imburrata ed infarinata. Infornate a 180° per circa 45/50 minuti, finchè non sarà ben cotta e dorata. Lasciate raffreddare.
6) Preparate la glassa mescolando lo zucchero a velo con il succo di limone (aggiungete 1 cucchiaio di succo di limone per volta e mescolate finchè la glassa non avrà la giusta consistenza, dovrà avere un bel colore bianco e dovrà "tirare", altrimenti risulterà troppo fluida e trasparente.
7) Versate la glassa sul dolce freddo, aspettate che si assesti senza asciugarsi (basteranno pochi minuti) e decorate con i confettini. Lasciate indurire la glassa e servite.



lunedì 19 dicembre 2016

Lonza di maiale farcita con prosciutto di Praga e parmigiano


Ed eccoci arrivati alla settimana di Natale, i ritmi si fanno frenetici, cose da finire al lavoro prima della parentesi vacanziera invernale, recite scolastiche dei bambini, regali da acquistare, addobbi da preparare, centrotavola da prenotare, menù da stilare, spesa, spesa e ancora spesa! Io ho deciso di vivere un po' alla giornata per non farmi trascinare da tutto questo, mi sono preparata un programma e mi concentro sulle incombenze giornaliere senza andare oltre, servirebbe solo ad angosciarmi! Non sono una grande fan del Natale ma forse questo ve l'ho già detto...comunque, ecco uno spunto per un secondo semplice da preparare ma squisito, quelle ricette perfette per le feste, le metti in forno e te le dimentichi (non nel vero senso della parola, mi raccomando!! Programmate il timer :)!). Dai, tenete duro...ancora qualche giorno e poi il meritato riposo!!


Ingredienti per 6/8 persone:

  • 1 Kg di lonza di maiale
  • 150g di prosciutto di Praga affettato
  • 150g di parmigiano in un pezzo o in scaglie
  • olio extravergine d'oliva
  • sale
  • pepe



Procedimento:

1) Massaggiate la lonza con il sale e pepe, praticate poi dei tagli ogni 2 cm circa uno dall'altro ma senza arrivare proprio fino in fondo e insaporite la carne con sale e pepe anche tra i tagli.
2) Farcite l'arrosto inserendo nei tagli fette di prosciutto e scaglie/fettine sottili di parmigiano. Legate bene la lonza con lo spago da cucina in modo che nulla possa uscire e sistematela in una pirofila da forno unta. Finite con un filo d'olio e infornate a 170° per circa 1 ora e mezza bagnando di tanto in tanto con il fondo di cottura. 
3) Lasciate intiepidire, affettate non troppo finemente e servite con il liquido di cottura e un contorno rustico. 

giovedì 15 dicembre 2016

Ravioli alla burrata con cime di rapa, colatura di alici e cedro limone...Christmas Edition!


Finalmente un pensiero per questo Natale in arrivo, tra i vari impegni l'ho proprio trascurato, vi ho trascurato un po', lo ammetto, perdonatemi!! Comincio dal primo piatto, poi chissà come andrà, in questi giorni l'istinto mi guida più del solito e io lo assecondo, come sempre. Complice nella realizzazione di questa ricetta, che ho amato subito, è la colatura di alici Zarotti, un vero elisir di mare. Protagonisti di un pranzo di Natale originale e sofisticato o di una cena della Vigilia chic, questi ravioli andranno a ruba e rimarranno nel cuore dei vostri commensali. Un ottimo inizio direi...abbiate fede, gli spunti per il menù delle feste non finiscono qui! Stay tuned!!


Ingredienti per 4 persone:

  • 2 uova
  • 200g di farina
  • 400g di cime di rapa
  • 1 spicchio d'aglio
  • 4 cucchiai circa di colatura di alici Zarotti
  • 250g di burrata
  • pangrattato
  • 1 cedro limone (o un limone bio)
  • Olio extravergine d'oliva
  • sale 
  • pepe



Procedimento:

1) Mondate le cime di rapa, lessatele in abbondante acqua bollente salata, scolatele ed immergetele in acqua e ghiaccio per preservarne il colore. Scolatele nuovamente e mettetele da parte.
2) Mettete la farina a fontana in una spianatoia e aprite al centro le uova, unite un pizzico di sale e lavorate il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Coprite con la pellicola e lasciate riposare fuori frigo per circa 15 minuti.
3) Nel frattempo sminuzzate la burrata e lavoratela finchè non sarà una sorta di crema. Salatela e aggiungete un po' di pangrattato, il ripieno ottenuto dovrà avere una consistenza morbida ma compatta.
4) Stendete la pasta con il mattarello o la macchinetta e ricavate delle sfoglie sottili. Fate i mucchietti di impasto sulla sfoglia e coprite con un'altra sfoglia, ricavate i ravioli e chiudetene bene i bordi per evitare che il ripieno fuoriesca in cottura.
5) Rosolate le cime di rapa in padella con lo spicchio d'aglio schiacciato. Cuocete i ravioli per qualche minuto in acqua bollente salata e saltateli con le cime. Togliete dal fuoco, aggiungete la colatura di alici (serviranno circa 4 cucchiai ma aggiungetela gradualmente e assaggiate), la scorza grattugiata del cedro limone (o semplice limone), sale e pepe. Mescolate bene, finite con un filo d'olio a crudo e qualche zeste di cedro e servite.

lunedì 12 dicembre 2016

Il Gattoghiotto per Ars Unica...la mia linea di tessili per la casa!



Finalmente ci siamo!! Sono davvero emozionata! Oggi la linea per la casa Il Gattoghiotto per Ars Unica è on line! Amo questo progetto nato mesi fa dalla voglia di unire il mio mondo country chic con la competenza, la qualità e la creatività di Silvia Tacconi di Ars Unica. Oltre ad essere una grandissima amica, Silvia è sempre stata una mia sostenitrice e mi ha proposto senza esitazioni di unire le forze per sviluppare una collezione che rappresentasse me, la mia campagna, la mia cucina e la mia casa. E' stato divertente condividere le idee e lavorare per realizzare qualcosa di originale, fresco e sofisticato al tempo stesso. 


Tovaglie, runner, tovagliette americane, strofinacci, grembiuli, cuscini e tanto ancora. Tutto verrà realizzato, se preferite, nei colori che più si adattano alla vostra casa, basterà contattare Ars Unica, QUI trovate tutti i dettagli. Inoltre riceverete una mia dedica, è come se un pezzetto di me arrivasse a casa vostra...adoro!!!
Ovviamente non potevano mancare le mie gallinelle che compaiono su cuscini e runner. Ma ci sono tanti altri soggetti come le mie ricette che decorano grembiuli e strofinacci.


Insomma, adesso tocca a voi visitare il sito e-commerce di Ars Unica, troverete tutta la collezione completa...ma state tranquilli che noi continueremo a creare e ad arricchire la mia linea...stay tuned!
Per il momento ci godiamo la ribalta e speriamo che voi siate pronti a condividere il nostro successo portando a casa o regalando Il Gattoghiotto, dalle 16.00 di oggi potrete scatenarvi con gli acquisti, pronti??




mercoledì 7 dicembre 2016

Focaccia veloce con carciofini, speck e fontina


Buon mercoledì a tutti, sono una sopravvissuta, per il momento! Sono in un vortice infernale di impegni di ogni genere, mi sento trasportare via dalla corrente...oddioooo!!! No, ce la faccio, ce la faccio! Il Natale è alle porte ma non ancora qui nella mia piccola casetta virtuale, ma arriverà prima o poi, abbiate fede 😝😝😝😝😝! Oggi vi propongo una golosità facile e veloce (d'altronde in questi giorni non poteva essere che così!) con la complicità di Degustabox che, insieme a tanti prodotti sfiziosi, mi ha dato la possibilità di assaggiare i buonissimi carciofini cardetti Valbona in olio extravergine d'oliva...ottimi! Lascio ricetta. Stop. Appuntamento a venerdì. Stop. Ce la posso fare. Stop. Go!!! Stop.



Ingredienti per una leccarda da forno:

  • 500g di farina
  • 300ml circa di acqua
  • 10g di sale
  • 1 cucchiaio di malto (o di miele)
  • 1 bustina di lievito di birra secco
  • 1 barattolino di carciofini cardetti Valbona in olio extravergine d'oliva (185g)
  • 60g circa di speck
  • 80g di fontina
  • olio extravergine d'oliva
  • sale grosso integrale



Procedimento:

1) In un recipiente (o nella planetaria) mescolate la farina con il sale, il malto, 3 cucchiai di olio extravergine e il lievito sciolto in poca acqua tiepida. Aggiungete quindi acqua poco per volta lavorando gli ingredienti fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico ma non troppo compatto. Mettetelo a riposare al caldo (se avete fretta va bene anche in forno a 50°) per circa 1 ora finchè non avrà raddoppiato di volume.
2) Stendete il tutto in una teglia da forno rettangolare unta con olio extravergine d'oliva e fate nuovamente riposare al caldo per 30 minuti circa.
3) Preparate un'emulsione con dell'olio extravergine e dell'acqua fredda usando una frusta e distribuitela sulla focaccia (io ho utilizzato l'olio extravergine dei carciofini). Farcite con la fontina tritata, con i carciofini e lo speck a pezzetti, cospargete a piacere con qualche granello di sale grosso e infornate a 220° per circa 20/30 minuti, finchè la focaccia non sarà ben cotta e dorata. Sfornate e servitela calda.


venerdì 2 dicembre 2016

Cavolfiore arancione al tandoori masala


Si finisce in leggerezza e in gusto...non poteva che essere così questa settimana! Non sto a dirvi quanti impegni!! Quasi tutti stimolanti per la verità. I miei corsi di cucina che sono decollati, nuove proposte di collaborazione, nuovi progetti che sono alle porte di cui non posso dirvi ancora nulla...insomma tanta robbaaaa! L'unica cosa che vi posso svelare è la ricetta facilissima di questo cavolfiore. Buon week-end my friends!!!


Ingredienti per 4 persone:
  • 1 cavolfiore arancione (va bene anche quello bianco o verde)
  • 3 cipolle rosse fresche (cipollotti)
  • 1 cucchiaino generoso di tandoori masala
  • Qualche foglia di prezzemolo
  • 1 manciata di pinoli tostati
  • Olio extravergine d'oliva
  • sale (io fiocchi di sale)



Procedimento:

1) Mondate il cavolfiore e tagliatelo a fette. Sistematelo in una teglia da forno. 
2) Aggiungetevi i cipollotti a spicchi e cospargete con sale e tandoori masala. Irrorate con olio extravergine d'oliva e infornate a 200° finchè il cavolfiore non sarà ben cotto e dorato (ci vorranno circa 30 minuti). 
3) Sfornate e sistematelo in un piatto da portata. Finite con il prezzemolo fresco tritato grossolanamente e i pinoli. Servite.