lunedì 30 novembre 2015

Crocchette orientali con manzo e lenticchie


Buon lunedì a tutti! Oggi vi voglio parlare dell'importanza di avere dei supporti già pronti in cucina, soprattutto quando siamo di corsa sono fondamentali per preparare degli ottimi piatti che ci salvano le cene! Per esempio io uso i legumi Bonduelle, sono ottimi e mi aiutano molto in cucina. In questo caso per esempio ho usato le lenticchie piccole al vapore e ho realizzato queste gustose crocchette dai sapori orientali...che ve ne pare? Sul sito di Bonduelle trovate anche tante belle ricette per utilizzare questi legumi al meglio come Lenticchie, farro carote e piselli con zucchine spadellate , timo e pinoli, Insalatona di cannellini al pesto di finocchietto, patate e tonno, Ceci, pomodorini e melanzane al forno e palline di robiola e tante altre!!! Segnate la ricetta e cominciate a sperimentare...noi ci diamo appuntamento a domani per l'inaugurazione della produzione natalizia! Bye bye!


Ingredienti per 10 crocchette circa:

- 150g di lenticchie piccole al vapore (io Bonduelle)
- 250g di carne tritata mista (manzo e maiale)
- 1 piccola cipolla
- 1 cucchiaio di zenzero fresco grattugiato
- 2 cucchiaini di curry
- 1 cucchiaino di curcuma
- 1 uovo
- 1 spicchio d'aglio
- 2 cucchiai di maizena
- 3 cucchiai di formaggio dolce grattugiato
- 1 cucchiaio di prezzemolo tritato
- olio extravergine d'oliva
- sale
- pepe
- olio di semi per frittura


Procedimento:

1) Tritate la cipolla e soffriggetela in un cucchiaio d'olio con lo spicchio d'aglio schiacciato, e lo zenzero. aggiungete quindi le lenticchie e la carne tritata. Fate rosolare bene e unite il curry e la curcuma, mescolate, regolate di sale e pepe e cuocete finchè il liquido di cottura si sarà asciugato e la carne sarà cotta. Lasciate raffreddare.
2) Trasferite il composto in una terrina e aggiungete l'uovo sbattuto, mescolate il tutto, aggiungete il prezzemolo fresco e continuate ad amalgamare. Create delle palline di composto e schiacciatele leggermente sul palmo della mano (se risulta troppo appiccicoso inumidite le mani) ricavando delle crocchettine tutte uguali. 
3) Friggete le crocchette in abbondante olio di semi caldo girandole di tanto in tanto, tamponatele con corta da cucina e servitele ben calde con degli spicchi freschi di limone.


sabato 28 novembre 2015

venerdì 27 novembre 2015

Crostata rustica di frolla montata e confettura


Buon venerdì! Un dolcissimo venerdì che sancisce la fine di questa settimana dedicata alle torte da forno e crostate. Devo dire che avete davvero apprezzato le mie ricette...lo so che siete dei golosoni e me ne date sempre conferma!! Dalla prossima settimana cambierà lo scenario e si comincerà con la programmazione natalizia...eh sì, il Natale è alle porte, ma io non vi anticipo niente...stay tuned! Buon week end!


Ingredienti per una crostata da 24cm di diametro:

- 200g di farina 00
- 175g di farina di mais
- 200g di zucchero 
- 200g di burro
- 2 uova
- 1 cucchiaino di miele 
- 1 pizzico di lievito vanigliato
- 1 pizzico di sale
- confettura a piacere


Procedimento:

1) Montate il burro leggermente ammorbidito con lo zucchero, il pizzico di sale e il miele.
2) Unite poco per volta le uova appena sbattute.
3) Incorporate gradualmente le farine precedentemente miscelate con il lievito e lavorate solo fino a quando non risulta un composto omogeneo la cui consistenza è morbida ma non troppo (se risulta troppo sodo aggiungete poco latte).
4) Distribuite il composto preparato con una sacca da pasticcere sul fondo di una tortiera precedentemente imburrata, farcite delicatamente con la confettura e poi, sempre con la sac a poche decorate la superficie con le classiche strisce incrociate della crostate.
5) Infornate a 180° per circa 25-30 minuti, finchè non sarà ben cotta e dorata. Lasciate raffreddare e servite.



giovedì 26 novembre 2015

Banana bread con le noci


Piena di lavoro. Stop. Lascio ricetta dolcino buono buono. Stop. Ricetta facile da provare. Stop. Appuntamento a domani. Stop. Passatevela bene. Stop.


Ingredienti:

-125g di burro ammorbidito
-150g di zucchero di canna
-3 banane molto mature
-230g di farina
-1 cucchiaino di bicarbonato
-1 presa di sale
-40g di gherigli di noce


Procedimento:

1) Montate il burro ammorbidito con lo zucchero di canna fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungete le banane che saranno così morbide che si scioglieranno nell'impasto, continuate a lavorare con le fruste.
2) Unite la farina, poca per volta, con il sale e il bicarbonato e continuate a montare fino ad ottenere un impasto ben areato, incorporate infine le noci tritate grossolanamente.
3) Versate in uno stampo da plumcake imburrato ad infarinato e cuocete in forno a 180° per circa 30-40 minuti, finchè non sarà ben cotto e brunito. Lasciate raffreddare e servite a piacere con caramello o sciroppo d'acero.

mercoledì 25 novembre 2015

Crostatine con ganache di cioccolato fondente


Buon mercoledì, oggi voglio dedicare la mia dolce ricetta a tutti voi che mi seguite in silenzio e siete davvero tanti. Voi che non vi perdete neanche una delle mie ricette e in pausa pranzo curiosate dall'ufficio stampando ciò che vi piace di più o quello che, avete deciso, preparerete per cena. A voi che invece venite a trovarmi la sera, alla fine della giornata, quando riuscite a ritagliarvi un momento e vi perdete tra le mie pagine fantasticando di gustare i miei dolci o le ricette etniche che ancora non avete trovato il coraggio di preparare. Questa ricetta è anche per voi che siete iscritti al blog e che ricevete una mail ogni volta che pubblico un nuovo post e mi seguite sempre sopportando ogni mio sfogo, ogni mia contraddizione, ogni mio sbalzo di umore. Siete tantissimi, e siete sempre con me, mi leggete da tutta Italia, da tutti i paesi del mondo e ogni volta che guardo le mie statistiche e comprendo che ieri 740 persone sono passate da qui, mi emoziono e non mi sembra vero. Siete la mia forza, la mia linfa, il motivo per cui ogni giorno decido che vale la pena andare avanti, siete il mio successo e io non posso che coccolarvi e viziarvi. Vorrei conoscervi uno per uno, ma forse un po' vi conosco se vi trovate bene in questo piccolo angolino goloso. Voi sicuramente avete imparato a conoscermi. Questo dolcino è per voi, avrei potuto fare qualcosa di più grandioso, lo so, ma in fondo è la mia semplicità che vi ha conquistato, il mio essere vera e me stessa senza condizioni. Grazie di cuore e grazie anche a Sabina e a VivailVino che oggi, come ogni mercoledì, rende il mio blog ancora più bello e più completo, regalandoci abbinamenti fantastici. Grazie.


Ingredienti per 6 crostatine:

Per la frolla:
  • 200g di farina
  • 100g di burro
  • 100g di zucchero
  • 1 uovo
  • qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
  • 1 pizzico di sale
Per la ganache:
  • 240g di cioccolato fondente
  • 200ml di panna


Procedimento:

1) Preparare la pasta frolla: Nel mixer o nella planetaria lavorare il burro freddo a cubetti con la farina, lo zucchero e il sale, finchè non si otterrà un composto sbriciolato. Aggiungere la vaniglia e quindi l'uovo leggermente sbattuto, lavorare velocemente finchè non si otterrà una palla. Coprire con la pellicola e mettere in frigorifero per almeno 30 minuti, meglio se un'ora.
2) Togliere la frolla dal frigorifero, stenderla su un piano infarinato in uno strato sottile e foderarvi degli stampi per crostatine (o uno stampo da 20cm) imburrati ed infarinati. Bucherellare il fondo della pasta con i rebbi di una forchetta e infornate a 180° per circa 10-15 minuti, finchè le crostatine non saranno dorate (con questa ricetta, se la frolla è stesa sottile e ben bucherellata non tende a gonfiarsi in cottura ma se volete stare più tranquilli infornate per i primi 8-10 minuti con dentro la carta forno e dei fagioli, quindi finite la cottura dopo aver rimosso i fagioli). Lasciate raffreddare.
3) Preparate la ganache: Scaldate la panna fino a che non comincerà a bollire, versatela sul cioccolato precedentemente tritato, mescolate energicamente finchè non otterrete una crema liscia ed omogenea. Lasciate intiepidire e riempite con la ganache le crostatine, aiutandovi con una tasca da pasticcere. Lasciare solidificare la ganache, decorare a piacere con zuccherini, mandorle a lamelle o piccole praline. Servite.


L'abbinamento di VivailVino:

Queste crostatine con ganache al cioccolato fondente sono perfette per farvi scoprire un vino che ha avuto grande successo ad una recente serata di Viva il Vino, il  Sagrantino di Montefalco in versione passita.
Un bellissimo color rosso rubino molto denso, in bocca tanta struttura e persistenza con la dolcezza che viene mitigata da acidità e tannino, poi tutto il calore dei suoi quindici gradi alcolici.




martedì 24 novembre 2015

Tortine al burro di arachidi con glassa allo sciroppo d'acero

 

Bentrovati! Procediamo in questa settimana che profuma di burro e di zucchero. Oggi la ricetta è intrigante, semplice nell'esecuzione ma sorprendente nei sapori potrei dire made il USA. Si tratta di una soffice tortina dal profumo di arachidi, non troppo dolce, pertanto non omettete la glassa che è indispensabile per conferire a questi mini cake il giusto grado di dolcezza! Perfetta in abbinamento con una bella tazza di tè ma anche con un bel bicchierone di latte freddo. A voi la ricetta, noi ci sentiamo domani per un'altra dolcissima tentazione! 


Ingredienti per 6 tortine:
  • 150g di farina
  • 150g di burro di arachidi
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 100ml di latte
  • 150g di zucchero di canna


Per la glassa:
  • 2 cucchiai di sciroppo d'aceto
  • 5/6 cucchiai di zucchero a velo



Procedimento:

1) Montate il burro di arachidi con lo zucchero di canna fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungete quindi le uova, una alla volta, sempre lavorando con la frusta.
2) Unite anche la farina setacciata con il lievito (un cucchiaio per volta) alternandola con il latte tiepido, versate il composto negli stampi precedentemente imburrati ed infarinati. 
3) Infornate a 180° per 25-30 minuti, finchè le tortine non saranno ben cotte e dorate. Lasciate raffreddare.
4) Nel frattempo preparate la glassa: mettete in una ciotola lo sciroppo d'acero e aggiungete un po' per volta lo zucchero a velo setacciato finchè la glassa non avrà la giusta consistenza (deve tirare, essere compatta ma non troppo). Distribuitela sulle tortine fredde e lasciatela asciugare. Servite.


lunedì 23 novembre 2015

Torta al latte (di riso) caldo


Buongiorno a tutti e buona settimana, come state? Io non sono stata proprio bene questo week-end e spero di riacquistare le forze al più presto, anche perchè sono piena di lavoro e dovrò spadellare come una matta nei prossimi giorni! Siccome vi ho privato dello Sweet friday, ho pensato ad una settimana davvero dolce, dall'inizio alla fine...ve gusta?? Spero di sì! Cominciamo con una ricetta semplicissima che imperversa in questo periodo nel web, io ho fatto una mia versione senza lattosio, che sostituisce il latte vaccino con quello di riso. E' una torta ottima per la merenda o la colazione, una vera nuvola. Vi auguro un dolce lunedì! Baci baci.


Ingredienti per una torta da 24cm di diametro:

-          120ml di latte di riso
-          60g di margarina
-          165g di farina
-          ½ bustina di lievito per dolci
-          165g di zucchero
-          3 uova
-          1 pizzico di sale
-          Qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
-          Zucchero a velo


Procedimento:

1)      Montate le uova con lo zucchero a lungo, fino ad ottenere un composto gonfio e ben areato, dovrà raddoppiare di volume.
2)     Setacciate la farina con il lievito e aggiungetela, poco per volta al composto montato sempre lavorando l’impasto con le fruste. Unite anche il sale e la vaniglia.
3)     In un pentolino scaldate il latte di riso con la margarina, finchè quest’ultima non sarà completamente sciolta. Appena il latte prende bollore, toglietelo dalla fiamma e aggiungetelo a filo al composto preparato continuando a montare.
4)     Versate in una tortiera foderata con carta forno e infornate in forno statico già caldo a 180° per circa 30-35 minuti, finchè la torta non sarà ben cotta e dorata. Lasciate raffreddare e spolverizzate con lo zucchero a velo.


☺GOOD MORNING!☺


domenica 22 novembre 2015

Il finger food della domenica...basta aprire la dispensa!


Buona domenica ragazzi! Anche per voi la domenica è un momento per vivere la vostra casa? Vi capita di poltrire sul divano ancora in pigiama anche nel pomeriggio? Quello che vi va di fare è guardarvi un bel film con la stufetta accesa e la famiglia sotto la copertina di pile?  Allora siete come me! I ritmi si dilatano, si bivacca un po' e ci si coccola, magari mangiando qualcosa di buono. A volte però il frigo del fine settimana è vuoto...quindi? Se non abbiamo voglia di uscire che facciamo? Apriamo la dispensa, e scoviamo dei veri tesori che messi insieme rendono la nostra domenica davvero speciale. In fondo basta acquistare prodotti di qualità come tonno Consorcio, abbinarli ad altri ingredienti ed il gioco è fatto. Si tratta della tradizionale insalata di fagioli e tonno con sedano e cipollotto crudo, ma questa volta in veste di bruschettine saporite, un finger food dell'ultimo minuto, di sicuro successo. Adesso avete tutti gli elementi per trascorrere una buona domenica. A domani amici miei!


Ingredienti per 10/15 bruschettine:
- 1 baguette
- 150g di tonno Consorcio
- 1 scatola di fagioli cannellini
- 1 costa di sedano
- 2 piccoli cipollotti
- olio extravergine
- sale
- pepe


Procedimento: 
1) Affettate la baguette e tostate le fette di pane nel forno o sulla griglia.
2) Nel frattempo preparate il condimento: scolate i fagioli e metteteli in un contenitore, fato lo stesso con il tonno, aggiungete la costa di sedano affettata e i cipollotti tritati. Condite con olio, sale e pepe.
3) Assemblate le bruschettine, finite con un filo d'olio e una generosa macinata di pepe. Servite.



sabato 21 novembre 2015

venerdì 20 novembre 2015

Pane integrale alla birra e miele


Bentrovati! Oggi niente Sweet friday...ma questo l'avevate intuito! Ero tentata di fare un bel lievitato dolce ma questo pane mi intrigava molto e infatti non sono rimasta delusa! E' un pane perfetto per dei sandwich gourmet, che so', petto d'anatra affumicato con senape di digione, miele e crescione...insomma avete capito il genere. Va benissimo anche con i formaggi e la frutta ma anche con una bella marmellata di agrumi...insomma, potete spaziare ma sempre con stile, mi raccomando! Ha una crosta bruna davvero saporita e la mollica è morbida ma compatta, insomma, provatelo!
Adesso vi lascio la ricetta che è davvero semplice e vi auguro un buon week-end! Mi sentirete molto presto!! Bye bye!


Ingredienti per una pagnotta:




Procedimento:
1) In un recipiente o nella planetaria mettete tutti gli ingredienti (farine, miele, birra, uovo, lievito, sale) e mescolate, aggiungete poco per volta l'acqua tiepida sempre continuando a lavorare l'impasto,fino ad ottenere una palla liscia ed elastica. Lavorate energicamente la pasta per una decina di minuti, poi mettetela a lievitare al caldo per circa un ora, finchè non sarà raddoppiata di volume.
2) Riprendete l'impasto, formate una pagnotta e mettetela in uno stampo da plumcake imburrato, mettete nuovamente a lievitare per 30/40 minuti.
3) Spennellate delicatamente la superficie del pane con l'uovo rimasto sbattuto e cospargete a piacere con i semini. Infornate a 200° per circa 50 minuti, finchè il pane non sarà cotto e brunito. Lasciate raffreddare su una griglia, togliete dallo stampo e portate in tavola.



giovedì 19 novembre 2015

Pain au levain (con lievito madre a coltura liquida)


Ed eccoci con la tappa più impegnativa di questa settimana. Si tratta di un pane di origine francese realizzato con il lievito madre a coltura liquida. Vi avevo anticipato QUI come ottenere il lievito madre dal succo delle mele e vi avevo raccontato del romanzo che mi aveva conquistato e mi aveva introdotto nel mondo della panificazione con il lievito naturale. Per prima cosa dovete pianificare questa panificazione e tirare fuori dal frigorifero il vostro lievito madre almeno due-tre giorni prima rinfrescandolo giornalmente. Tenete presente che avrà la massima azione lievitante circa otto ore dopo l'ultimo rinfresco. Siete pronti a realizzare la vostra fragrante pagnotta? Bene, si comincia!


Ingredienti per una pagnotta di circa 20-25cm di diametro:
- 50g di farina di segale
- 450g di farina tipo 0
- 175g di lievito madre
- 330ml di acqua
- 15g di sale


Procedimento (come riportato nel libro):

1) Lavorate a mano tutti gli ingredienti, tranne il sale, in una grossa scodella per cinque minuti. L'impasto deve essere abbastanza bagnato. Lasciate riposare per cinque minuti, quindi aggiungete il sale.
2) Lavorate per altri cinque-dieci minuti in una superficie piana, senza aggiungere altra farina, finchè l'impasto non risulta liscio ed elastico (questa operazione è veramente un po' difficilina, l'impasto risulta davvero molto morbido, io mi sono aiutata con un tarocco, dovete perseverare), quindi mettetelo in un contenitore appena unto e lasciatelo riposare coperto per 3-4 ore. Ricordate di lasciare uno spiraglio, in modo che l'aria possa circolare.
3) Appiattite e ripiegate con delicatezza, quindi lasciate riposare per un'altra ora.
4) Mettete l'impasto su un piano di lavoro e dategli una prima forma di pagnotta ripiegandolo su se stesso e rigirandolo. Lasciate riposare per dieci minuti. 
5) Date la forma finale, passatelo nella farina e quindi riponetelo in un cestino (25 cm circa di diametro) in cui avrete appoggiato uno strofinaccio di lino ben infarinato (non lavate lo strofinaccio tra un'infornata e l'altra).
6) Lasciate riposare per mezz'ora quindi mettete in frigo per una notte. Tirate fuori un'ora prima della cottura.
7) Scaldate il forno a 250° e prima di infornare il pane vaporizzate le pareti del forno con dell'acqua, renderà la crosta più croccante. Infornate la pagnotta e cuocetela per 20 minuti a 250° e per 10 minuti a 200°. Il risultato sarà una bella pagnotta profumata come in foto. Lasciate raffreddare su una griglia.



mercoledì 18 novembre 2015

Focaccia di zucca e Kamut con crescenza, acciughe e olive taggiasche


Continuiamo il nostro viaggio nei lievitati. Oggi è la fermata più golosa, questa focaccia è sofficissima e davvero gustosa, i sapori dolci e sapidi si alternano e il risultato è davvero piaciuto a tutti a casa. Ovviamente si puo' spaziare con le farciture e, secondo me, sarà difficile sbagliare ...scatenate la fantasia!!! Come dite? Un boccale di birra??? Mannoooo! Oggi c'è Sabina che ci consiglia un vino in abbinamento davvero profumato...non perdete l'occasione di provarlo!! A domani! Domani ci aspetta una tappa un po' più impegnativa, siete pronti?? 


Ingredienti per una focaccia di 40/45cm di diametro:

Per l'impasto:
- 200g di polpa di zucca
- 200g di farina di Kamut (io farina di Kamut bio Cuoredì)
- 10g di lievito di birra fresco
- acqua tiepida q.b.
- sale

Per la farcitura:
- 250g di crescenza
- 8/10 filetti di acciuga
- una manciata di olive taggiasche
- 1 piccola cipolla rossa
- origano secco
- olio extravergine d'oliva
- sale grosso


Procedimento:

1) Cuocete la zucca a vapore, riducetela in purea. Sciogliete il lievito di birra in poca acqua tiepida e unitelo alla zucca e alla farina. Aggiungete il sale e lavorate il tutto aggiungendo poca acqua tiepida per volta fino a che non otterrete un impasto liscio ed elastico. Continuate a lavorare energicamente per una decina di minuti e poi mettete a lievitare al caldo per circa 1 ora, finchè non sarà raddoppiato di volume.
2) Riprendete l'impasto e stendetelo in una teglia unta, ungete anche la superficie massaggiandola con la mano e rimettete a lievitare ancora per 30-40 minuti, la focaccia dovrà essere ben lievitata.
3) Cospargete con sale grosso (non esagerate che ci sono già le acciughe a dare sapidità). Farcite con la crescenza, la cipolla tagliata sottilissima, i filetti di acciuga e le olive taggiasche. Cospargete con l'origano e finite ancora con un filo d'olio. Infornate a 200° per circa 30-40 minuti, finchè la focaccia non sarà ben cotta. Sfornate, lasciate intiepidire qualche istante e servite. 


L'abbinamento di VivailVino:

Dai sapori più dolci della zucca e delle cipolle, alla sapidità delle acciughe e all'aromaticità forte delle olive, una focaccia davvero speciale a cui abbiniamo un vino profumato e dalla spiccata mineralità, prodotto in Alto Adige.