venerdì 30 gennaio 2015

Pasticcio di manzo e cipolle alla birra


Ed ecco il degno finale di questa settimana, un pasticcio di manzo e verdure stufato nella birra e rinchiuso in un guscio croccante e dorato di pasta sfoglia...se non è comfort food questo!!!
Che mi dite? Piaciuta questa settimana? Ok, piatti un po' calorici ma mooooolto buoni, in fondo ogni tanto ci vuole, se non ci coccoliamo un po' che vita è??? Come? Volete sapere cosa ci riserva la prossima settimana? E io non ve lo dico! Preparatevi un piatto very very comfort in questo week-end e coccolatevi...tante tante coccole!!!


Ingredienti per 6 persone:
- 2 grandi cipolle rosse
- 1 cucchiaino di zucchero di canna
- ½ Kg di carne tritata di manzo
- 2 spicchi d’aglio
- 500g di funghi champignon
- 250ml di birra rossa
- 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
- 1 cucchiaio di salsa worcester
- 2 carote grandi
- 2 fogli di pasta sfoglia
- 1 uovo    
- 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
- sale
- pepe


Procedimento:
1) In una casseruola soffriggere le cipolle mondate ed affettate in 2 cucchiai circa di olio, aggiungere lo zucchero di canna, mescolare bene e cuocere a fiamma dolce ancora alcuni minuti finchè le cipolle non saranno tenere e caramellate. Mettere da parte.
2) In un’altra casseruola scaldare l’olio rimasto e farvi rosolare la carne con gli spicchi d’aglio schiacciati. Aggiungere i funghi puliti ed affettati, mescolare bene e cuocere per un paio di minuti. Versare la birra, il concentrato di pomodoro e la salsa worcester, regolare di sale e di pepe, coprire ed abbassate la fiamma. Lasciare cuocere per circa 40-50 minuti mescolando di tanto in tanto.
3) Pelare le carote, affettarle ed unirle alla carne, continuare a cuocere per altri 30 minuti, se ci fosse ancora del fondo di cottura alzare la fiamma in modo da farlo evaporare. Lasciare raffreddare.
4) Stendere un rotolo di pasta sfoglia e bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta. Versarvi dentro il composto di manzo e finire con le cipolle caramellate, coprire con l’altro disco di sfoglia (potete decorare a piacere la superficie del pasticcio utilizzando i ritagli di pasta sfoglia) bucherellare la sfoglia con i rebbi di una forchetta. Chiudere bene i bordi della pasta.

5) Sbattere leggermente l’uovo e spennellare con esso la superficie della torta. Infornare a 200° per circa 30-40 minuti (fate attenzione perchè essendo molto ricca rischia di non cuocersi bene sul fondo, controllate la cottura prima di sfornare). Lasciare intiepidire e servire.


giovedì 29 gennaio 2015

Ultimo avviso...il contest è in scadenza!


ATTENZIONE ATTENZIONE, solo poche ore vi dividono dalla scadenza del mio contest (31/01/15 h. 24.00) e avete ancora tempo per inviarmi le vostre ricette. Vi ricordo che VALGONO TUTTE LE RICETTE, l'obiettivo è prendermi per la gola, allora cosa state aspettando? Mettetevi in gioco! Vi aspetto! Il REGOLAMENTO è QUI.

mercoledì 28 gennaio 2015

Lasagne con le polpettine


Non so se siete d'accordo, ma per me due degli esponenti principali del comfort food sono le lasagne e le polpette. Sono entrambe pietanze che adoro e devo dire che insieme sono davvero il top! Comfort food al quadrato! Non poteva che continuare così il nostro viaggio nel cibo coccola, chissà cosa ci riserverà il finale??!! Non vi anticipo niente!! Per coccolarci come si deve però manca un bel bicchiere di rosso e Sabina, come ogni mercoledì, è pronta per l'abbinamento. Non vi resta che rilassarvi e godervi questa fantastica cena...prima però dovete prepararla, quindi, tutti ai fornelli!


Ingredienti per 6 persone:
- 1 confezione di lasagne fresche (12 fogli)
- 200g di parmigiano grattugiato
- 1 noce di burro

Per la besciamella:
- 1 litro di latte
- 100g di burro
- 100g di farina
- ½ cucchiaino di noce moscata
- sale
- pepe

Per le polpettine:
- 500g di carne macinata mista (manzo e maiale)
- 4 fette di pancarrè
- 2 cucchiai di latte
- 100g di formaggio dolce tipo edam o fontal
- 150g circa di pancetta dolce in una sola fetta
- 4 cucchiai di parmigiano
- 1 uovo
- ½ cucchiaino di noce moscata
- 1 pizzico di cannella
- sale
- pepe

Per il sugo:
- 1 cipolla medio/grande
- 1 bottiglia di passata di pomodoro
- 2 cucchiai di olio extravergine
- 1 cucchiaino di zucchero
- sale


Procedimento:
1) Preparare le polpettine: In una terrina sbriciolare il pancarrè e bagnarlo con il latte, impastare bene. Trasferire la carne tritata nella terrina e aggiungere anche il formaggio e la pancetta sminuzzati nel mixer, le spezie, il parmigiano, l'uovo e il sale e impastare il tutto a lungo finchè non sarà omogeneo, lasciare riposare per circa 15 minuti. Ricavare delle polpettine piccole piccole e tutte uguali regolandosi con un cucchiaino. Tritare finemente la cipolla e farla soffriggere in una padella grande con dell'olio. Aggiungere le polpette e dopo alcuni istanti girarle per farle dorare da tutti i lati. Unire la passata di pomodoro e lasciare cuocere coperto a fiamma dolce girando di tanto in tanto. Regolare di sale e aggiungere un cucchiaino di zucchero, continuare la cottura finchè il sugo non risulta denso e saporito. Mettere da parte.
2) Preparare la besciamella: Sciogliere il burro in una casseruola e aggiungere la farina in un’unica soluzione, mescolare energicamente con una frusta e aggiungere gradualmente il latte tiepido a filo sempre continuando a mescolare. Cuocere a fiamma dolce sempre girando il composto finchè la besciamella non si sarà addensata. Regolare di sale e di pepe e aggiungere la noce moscata.
3) Lessare la pasta per alcuni istanti in acqua bollente salata e poi cominciare ad assemblare le lasagne in una teglia imburrata (usate la noce di burro): sistemare un po’ di besciamella e un po’ di sugo delle polpettine alla base, poi uno strato di pasta, uno strato di polpettine e sugo, besciamella, e parmigiano grattugiato, poi di nuovo la pasta e così via. Alternare gli strati per finire con uno strato di besciamella, sugo e polpettine e una generosa spolverata di parmigiano grattugiato.
4) Infornare a 200° per circa 20 minuti finchè le lasagne non saranno belle dorate in superficie. Servire.


L'abbinamento di VivailVino:
Delle lasagne davvero appetitose e nutrienti, che con un bel calice di vino rosso rappresentano il pranzo ideale in questa stagione fredda.
Piatto decisamente strutturato, ricco di tendenza dolce, aromaticità e poi una leggera tendenza acida legata al pomodoro...



lunedì 26 gennaio 2015

Pasticcio di maccheroni in crosta


A proposito delle coccole, ci sono persone che non sono affettuose, dimostrano il loro amore, il loro affetto in modo diverso, d'altronde ognuno di noi ha i propri canali di comunicazione preferiti, siamo tutti diversi, qualcuno ama in modo più "maturo". Ma non io, io appartengo alla categoria dei "coccoloni cronici", amo essere coccolata e coccolare. Ho preso dal mio papà, che mi chiama ancora "passerotto" e mi coccola appena può. Amo coccolare i miei figli e amo le loro coccole, stessa cosa per quanto riguarda cane e gatti e ovviamente, a maggior ragione, marito! Quando sono un po' giù arrivo a chiedere le coccole anche alle mie colleghe/amiche che ormai mi conoscono...sono incorreggibile! Le coccole mi ricaricano le batterie, è proprio così, quindi più sono e meglio è!! 
Certamente questo vale anche a tavola, il comfort food è il mio preferito, quello che sa di casa, quello da mangiare sul divano tutti insieme davanti ad un film. Questa settimana, un po' sulla scia della scorsa, tratta proprio di piatti confortevoli come vecchi maglioni sformati. Come scrivo nella mia presentazione: Cucinare è un modo di amare, e io voglio "coccolarvi", se pur virtualmente, con queste ricette, le dedico a tutti voi. Buona settimana!


Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 80g di provolone dolce
  • 400g di maccheroni
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
Per il sugo:
  • 1 cipolla dorata
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 200g di salsiccia
  • 100g di pancetta affumicata in una sola fetta
  • 200g di carne tritata mista di manzo e maiale
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • ½ litro di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

Per la besciamella:
  • 250ml di latte
  • 25g di burro
  • 25g di farina
  • 1 pizzico di noce moscata, sale e pepe


Procedimento:

1)  Mondare e tritate al coltello la cipolla, la carota e il sedano. In una casseruola scaldare 2 cucchiai di olio extravergine e soffriggervi le verdure a fiamma viva, aggiungere la salsiccia liberata dalla pelle esterna e la pancetta tagliata a piccoli cubetti. Rosolare bene, aggiungere la passata di pomodoro e il concentrato, mescolare, unire lo zucchero e regolare di sale e di pepe. Coprire e lasciare sobbollire per circa 30-40 minuti a fiamma dolce. Se necessario regolare nuovamente di sale.
2)  Preparare la besciamella: Sciogliere il burro in una casseruola e aggiungere la farina in un’unica soluzione, mescolare energicamente con una frusta e aggiungere gradualmente il latte tiepido a filo sempre continuando a mescolare. Cuocere a fiamma dolce sempre girando il composto finchè la besciamella non si sarà addensata. Regolare di sale e di pepe e aggiungere la noce moscata.
3)  Cuocere i maccheroni in abbondante acqua bollente salata, scolarli al dente e condirli con il sugo, la besciamella, il provolone tritato nel mixer e il parmigiano grattugiato.
4)  Foderare una pirofila con la pasta sfoglia, bucherellare il fondo con i rebbi di una forchetta e versarvi sopra i maccheroni, eliminare la pasta sfoglia in eccesso, finire con un filo d’olio (circa 1 cucchiaio) e infornare a 200° per circa 25-30 minuti. Lasciare intiepidire qualche istante e servire.


venerdì 23 gennaio 2015

Patate Dauphinois


Ed è di nuovo venerdì, fortunatamente, e noi siamo arrivati all'ultimo appuntamento con i golosi sformati di patate ma non vi preoccupate, la prossima settimana sarà ancora all'insegna del comfort food...lo so che in questo periodo dovrei postare ricettine light ma non gliela fo'! Quindi...facciamo il carico di calorie e di coccole!! Buon week-end brava gente...divertitevi e passatevela bene! Telegrafica ma incisiva.


Ingredienti:

  • 800g di patate
  • 1 cipolla rossa grande
  • 100g di Gruyère
  • 300ml di panna
  • 20g di burro
  • sale
  • pepe


Procedimento:

1) Imburrare una pirofila da forno utilizzando circa 20g di burro. Pelare le patate e tagliarle a fette sottili. Disporre sul fondo uno strato di fette di patate (la metà) e salare. 
2) Pulire e affettare sottilmente la cipolla rossa e disporre le fette sopra le patate. Sminuzzare il Gruyère nel mixer e distribuirne metà sulle cipolle, regolare di sale e pepe.
3) Procedere con le patate affettate rimaste e il Gruyère tenuto da parte, regolare di sale e versare la panna nella pirofila. 
4) Infornare a 180° per circa 50 minuti, finchè le patate saranno tenere e sopra si sarà formata un'invitante crosticina. Sfornare, lasciare intiepidire qualche istante e servire.


mercoledì 21 gennaio 2015

Cremoso di patate con cipolle rosse alla birra


Ed eccoci al secondo appuntamento con il "patate comfort food"! Si tratta di cocotte cremosissime...patate, formaggio e cipolle stufate nella birra, questi gli ingredienti di questa delizia! Vi è venuta fame? Capisco!!! Spero che questa seconda ricetta vi piaccia quanto la prima, intanto vi invito a leggere l'abbinamento di Sabina, questa settimana niente vino...finalmente una birra (eh, sì, ammetto di essere una birrofila...si dice così??!!) e che birra!! A venerdì con l'ultima goduriosa teglia di patate!!


Ingredienti per 6 persone:

  • 1 kg di patate
  • 400ml di latte
  • 4 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 200g di formaggio dolce tipo Gouda o Edamer
  • 50g di burro
  • 3 cipolle rosse medie
  • 1/2 bicchiere di birra rossa
  • 1 cucchiaino di zucchero di canna
  • olio extravergine d'oliva
  • noce moscata
  • sale
  • pepe
Procedimento:

1) Mondare le patate e lessarle a cubetti nel latte bollente finchè saranno cotte. Frullare con il frullatore ad immersione, aggiungere il burro, il parmigiano grattugiato, la noce moscata, il sale e il pepe. Mettere da parte.
2) In una padella saltare le cipolle rosse affettate finemente con un filo d'olio, aggiungere la birra, abbassare la fiamma e lasciarle stufare. Regolare di sale e di pepe, alzare la fiamma e aggiungere lo zucchero, lasciare caramellare qualche istante.
3) Versare le cipolle nella crema di patate, aggiungere il formaggio dolce precedentemente sminuzzato nel mixer, mescolare bene e porzionare nelle cocotte imburrate (o in una pirofila).
4) Infornare a 200° per circa 20 minuti, finchè non saranno ben dorate in superficie. Lasciare intiepidire qualche istante e servire.

L'abbinamento di VivailVino:
Che ne dite di una bella birra?
Dopo averla utilizzata per stufare le cipolle, portate a tavola la restante parte, accompagnerà perfettamente questo piatto.




lunedì 19 gennaio 2015

Purè in crosta


Buongiorno a tutti e buon lunedì! Esordisco subito dicendovi che oggi è il mio compleanno, sono 38 anni e io ho voglia, forse per la prima volta da tanto tempo, di festeggiare! Mi vengono in mente tutti i bei traguardi raggiunti in questi anni, i miei affetti e le mie amiche. Mi vengono solo in mente cose belle, perchè quelle brutte, si sa, servono solo a farci apprezzare di più i momenti felici e spesso ci fanno crescere anche se in un modo che non ci piace. Ma veniamo a noi, questa settimana è dedicata agli sformati e ai gratin di patate. Piatti tanto deliziosi quanto economici, dei veri e propri comfort food che mettono d'accordo tutta la famiglia! Si inizia con questo purè in crosta, soffice e saporito nel cuore e croccante e delizioso in superficie...assolutamente da provare!! La prossima ricetta vi aspetta mercoledì, non mi resta che dire happy birthday to me!!


Ingredienti per 6 persone:
- 800g di patate
- 25g di burro
- 2 cucchiai di latte
- 70g di provolone grattugiato
- ½ cucchiaino di noce moscata
- sale
- pepe

Per la crosta:
- 170g di pane casereccio a fette
- 40g di burro
- 1 cipolla rossa
- 1 spicchio d’aglio
- 2 cucchiai di prezzemolo
- 1 cucchiaio di senape
- sale

- pepe


Procedimento:

1) Lessare le patate in acqua salata finchè non saranno ben cotte . Scolarle, pelarle ancora calde e schiacciarle con uno schiacciapatate. Unire alle patate calde il burro (25g), il latte e il provolone, mescolare energicamente, profumare con la noce moscata e regolare di sale e pepe.
2) Pelare l’aglio e tritarlo, mondare anche la cipolla e sminuzzarla finemente. In una padella scaldare il burro (40g) e rosolarci l’aglio e la cipolla, aggiungere anche la senape e fare insaporire il tutto per cinque minuti circa.
3) Mettere nel mixer il pane e tritarlo, spostarlo in un recipiente e condirlo con il composto di senape, aglio e cipolla, aggiungere anche il prezzemolo e mescolare molto bene , regolare di sale e di pepe.
4) Trasferire il purè in una pirofila da forno poco profonda, livellarlo bene e coprirlo con il pane in modo da creare uno strato uniforme. Infornare a 200° per circa 15 minuti, finchè le briciole di pane saranno dorate e croccanti. Lasciare intiepidire alcuni istanti e servire.

sabato 17 gennaio 2015

Il contest è prorogato!


Annunciazione! Dato che con le feste natalizie in mezzo non avete avuto molto tempo per partecipare al mio contest ho deciso di spostare la scadenza dal 19/01/2015 al 31/01/2015. Vi ricordo che potete partecipare con QUALSIASI RICETTA purchè mi prenda per la gola, l'importante è che sia stata postata dopo l'8/12/2014. Vi ricordo che trovate il regolamento completo QUI. Vi aspetto....mi raccomando!!

REGALAMI UNA RICETTA!!!!

venerdì 16 gennaio 2015

Creme brulèe agli agrumi


E rieccoci tornati alle vecchie, sane abitudini del "dolce venerdì". Mi piace finire la settimana in dolcezza ma questo lo sapete già. La prossima settimana non ci sarà possibile perchè ho in programma un bello "speciale", ma non vi anticipo niente. Allora, cosa avete in mente di fare questo fine settimana? Posso darvi un consiglio? Non arrivate al sabato senza aver organizzato il week-end, trovo che sia davvero un peccato sprecare i due giorni di relax che abbiamo senza pensare a qualcosa di carino da fare con la famiglia o con gli amici. Sono ore preziose che ci scivolano via velocemente e che meritano di essere vissute il più possibile e non buttate via. Non fraintendetemi, non intendo dire che ogni week-end bisogna fare un viaggio o organizzare un party, ma parlo anche di piccole cose, come mettere insieme una cenetta sfiziosa per la famiglia da consumare davanti ad un bel film o una bella passeggiata nel verde o ancora ad un pomeriggio di shopping con le amiche, insomma, cercate di passarvela bene e di ricaricare le pile. Lasciate stare le pulizie, la spesa e il ferro da stiro...dedicatevi a voi stessi e a chi amate...promesso? Ok, allora vi lascio la ricetta e vi auguro un lungo intenso week-end!


Ingredienti per 6 persone:

·                     4 tuorli
·                     400ml di panna
·                     50g di zucchero di canna + 6 cucchiai
·                     1 limone bio
·                     1 arancia bio



Procedimento:

1) Montare lo zucchero di canna con i tuorli fino ad ottenere una spuma gonfia. Nel frattempo mettere la panna sul fuoco, aggiungere la scorza dell' arancia e del limone, scaldare bene e lasciare in infusione per una decina di minuti. Eliminare le scorze degli agrumi.
2) Aggiungere le uova montate alla panna, mettere sulla fiamma dolce e continuare a mescolare finchè la crema non si sarà addensata.  Spegnere la fiamma prima che inizi a bollire.
3) Versare la crema profumata nelle cocotte e cuocere a bagnomaria in forno a 180° per circa 40 minuti. Lasciare raffreddare.
4) Cospargere la superficie delle cocotte con lo zucchero di canna rimasto (circa un cucchiaio raso per ogni cocotte) e caramellarlo con la fiamma ossidrica apposita o mettendolo qualche minuto sotto il grill del forno facendo attenzione a non bruciarlo. Dovrà crearsi un’invitante crosticina sulla superficie della crema. Lasciare riposare almeno un’ora prima di servire.

mercoledì 14 gennaio 2015

Panna cotta salata al parmigiano con miele e noci


Questo antipasto è diventato uno dei miei cavalli di battaglia, veloce e facile da preparare e davvero godurioso da gustare! Per di più si puo' cambiare il topping abbinando la panna cotta al parmigiano con, ad esempio, pesto di rucola e pomodorini confit (versione estiva), oppure sostituire il parmigiano con il pecorino ed abbinarla ad un pesto di zucchini o fave e menta (versione primaverile). Insomma, una vera coccola da declinare a piacimento con la certezza di fare comunque una bella figura con gli ospiti! Io spesso lo preparo in versione finger food, ma anche la porzione da antipasto è davvero bella da vedere! Questa volta ho utilizzato il Parmigiano Millesimato Grand Cru 24 mesi Bertinelli, un prodotto di eccellente qualità, prodotto utilizzando esclusivamente il latte delle bovine che hanno partorito da non più di 100 giorni, il risultato è stato davvero ottimo, da provare. Non dimenticate di abbinarci il giusto vino, per questo ci sono i consigli di Sabina. Bye bye!


Ingredienti per 4/6 persone:
Procedimento:

1) Mettere la colla di pesce in ammollo in acqua fredda per una decina di minuti.
2) Scaldare il latte, sciogliervi la colla di pesce strizzata e aggiungere il parmigiano, mescolare bene finchè non si sarà ben amalgamato. Unire la panna, continuare a mescolare fino a che il composto non sarà omogeneo, regolare di sale e di pepe. Togliere dal fuoco e lasciare intiepidire.
3) Versare la panna cotta nei bicchieri o nelle coppe e mettere in frigorifero per almeno 3 ore.
4) Prima di servire lasciare a temperatura ambiente per una decina di minuti e guarnire con il miele e le noci. 



L'abbinamento di VivailVino:
Innanzi tutto bentornati e Buon Anno a tutti voi!
Un antipasto davvero originale e sfizioso a cui abbino una bollicina fresca e sapida, dai profumi intensi e di buona struttura, un metodo classico targato Trento doc.




lunedì 12 gennaio 2015

Torta decorata con frutti di bosco per la mia principessa


Il 20 dicembre la mia bimba ha compiuto 9 anni ed io, come ogni anno, tra l'emozione e lo stupore nel vederla crescere, ho cercato di festeggiarla accontentando, per quanto possibile, le sue richieste. La mia principessa ha un bel caratterino, è tosta ed ha anche le idee molto chiare, pertanto mi ha "ordinato" la torta dei suoi sogni..."Mamma, vorrei una torta a due piani con panna e frutti di bosco, deve essere bellissima e devono esserci anche dei fiori freschi". E' stata davvero felice di mostrare la sua torta di compleanno alle amiche, a me è bastato il suo sorriso, mi ha riempito il cuore!

❤ HAPPY BIRTHDAY TO YOU ❤



Ingredienti :

Per il pan di Spagna (dose per 1 tortiera da 24cm + 1 tortiera da 16cm):
- 4 uova
- lo stesso peso delle quattro uova sgusciate di farina
- lo stesso peso delle quattro uova sgusciate meno 10g di zucchero
- 1 bicchierino da liquore piccolo di acqua
- 1 bustina di lievito per dolci
- qualche goccia di aroma naturale di vaniglia
- 20g di burro
- 2 cucchiai di farina per le tortiere

Per lo sciroppo:
- 200g di acqua
- 200g di zucchero
- 2/3 cucchiai di sciroppo di amarene

Per la farcia:

- 600ml di panna montata zuccherata (con 225g di zucchero) con qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
- 2 barattoli di marmellata di lamponi

Per la copertura:

- 600ml di panna montata zuccherata (con 225g di zucchero)
- 300g di frutti di bosco misti (fragole, mirtilli, more e lamponi)
- foglioline di menta
- fiori freschi



Procedimento:

1) Preparare il pan di Spagna montando con le fruste elettriche le uova con lo zucchero a lungo finchè non si otterrà un composto spumoso e gonfio (deve raddoppiarsi di volume), incorporarvi, sempre montando, la farina setacciata un po' per volta. A questo punto, aggiungere la vaniglia e il bicchierino d'acqua, anch'esso a filo e poco per volta, non smettere mai di montare. Dividere il composto nelle due tortiere (da 24cm e da 16cm) imburrate (coi 20g di burro) ed infarinate facendo attenzione che ci sia lo stesso livello di impasto in entrambe. Infornarle subito a 180° per 35 minuti. Lasciare raffreddare.
2) Preparare lo sciroppo mettendo l'acqua, lo zucchero e lo sciroppo di amarene sul fuoco e portare a leggera ebollizione, mescolare finchè tutto lo zucchero sarà sciolto. Lasciare raffreddare.
3) Tagliare il pan di Spagna più grande in 3 dischi, bagnare quello alla base con dello sciroppo e spalmare sopra la marmellata di lamponi e la panna montata. Coprire con l'altro disco e procedere come prima, bagnare con lo sciroppo e quindi farcite. Finire con l'ultimo disco leggermente bagnato di sciroppo e coprire tutta la torta con un sottile strato di panna in modo che la superficie della torta, compresi i lati, sia uniforme.
4) Procedere allo stesso modo anche con il pan di Spagna più piccolo e posizionarlo sopra la torta più grande esattamente al centro.
5) Con l'aiuto di una sac a poche con punta a stella decorare i bordi della torta con la panna montata. Disporre garbatamente i frutti di bosco sulla torta creando un disegno regolare e bello da vedere, posizionare qua e là le foglioline di menta e finire a piacere con i fiori freschi. Conservare in frigorifero almeno un'ora prima di servire.

giovedì 8 gennaio 2015

Pot Roast di Martha Stewart


Buongiorno gente e ancora buon anno!! Allora, ve la siete passata bene? Per me questo anno è iniziato con una nuova energia, come un vento lieve che soffia sulle mie vele e mi fa sentire come rinata, e mi fa sorridere! Allora, dove eravamo rimasti? Ah, sì, oggi è l'ultimo (per modo di dire) appuntamento con Martha Stewart e il suo fantastico libro "Scuola di Cucina", finalmente in italiano grazie a Giunti Editore. Il filone del comfort food continua con questo morbidissimo arrosto della domenica, il classico piatto abbondante ed economico che sfama la famiglia appagando davvero tutti i sensi! Io ho sostituito le rape, meno appetitose per i bambini, con degli scalogni. Non dimenticate di accompagnare con un bicchiere di vino rosso e con tante risate! E soprattutto non dimenticate di acquistare il libro di Martha Stewart, ne vale davvero la pena! Lo trovate QUI. A presto!



Ingredienti per 8 persone:

Per rosolare la carne

  • 1,25-1,8 kg di arrosto di spalla
  • sale grosso e pepe macinato al momento
  • olio di semi di girasole o altro olio dal sapore neutro

Per gli aromi

  • 1 cucchiaio di olio d’oliva
  • 1 cipolla grande, pelata e affettata finemente
  • 1 carota media, pelata e tritata grossolanamente
  • 1 gambo di sedano, tritato grossolanamente
  • 2 spicchi d’aglio, pelati e affettati finemente
  • 1 foglia d’alloro secca
  • ¼ di cucchiaino di pepe nero in grani
  • 3 rametti di timo fresco

Per brasare la carne

  • 1 cucchiaio di farina, più altra se necessario
  • 2 cucchiai di aceto di vino rosso, più altro se necessario
  • 1¼ cups (345 ml) di acqua

Verdure per guarnire

  • 340 g di rape (circa 3), pelate e tagliate a spicchi di 4 cm - (io ho sostituito con gli scalogni)
  • 340 g di patate novelle (circa 12)
  • 340 g di carote (4-5 medie), pelate e tagliate a pezzi di 7,5 cm (tagliate le estremità più spesse a metà per il lungo, poi tagliatele a pezzi di 7,5 cm) - (io ho usato delle carotine piccole, più belle da servire)



Procedimento:
Rosolate la carne Asciugate la carne tamponandola con la carta da cucina, poi salatela e pepatela su tutti i lati. Scaldate una casseruola di ghisa su fuoco alto per 2 minuti, poi aggiungete olio sufficiente a coprire a malapena il fondo della pentola e scaldate finché si increspa. Rosolate la carne finché è ben dorata,girandola per rosolarla uniformemente su tutti i lati, per 8 minuti circa. Non girate la carne troppo presto, o si romperò; aspettate invece finché si stacca facilmente dalla pentola. Quando è tutta ben rosolata, tiratela fuori dalla pentola. Se sul fondo ci sono tanti pezzettini bruciacchiati, pulitela con la carta da cucina o deglassatela con un po’ di acqua e buttateli.
Cuocete gli aromi Abbassate la fiamma a media intensità. Aggiungete l’olio d’oliva e gli aromi e cuocete, mescolando spesso, finché la cipolla è traslucida, per
2-3 minuti. Dopo 1-2 minuti, se la cipolla non si sta ammorbidendo alzate un po’la fiamma. Se l’aglio o la cipolla iniziano a bruciarsi, aggiungete un po’ d’acqua e staccate i pezzetti bruciati dal fondo della pentola.
Brasate la carne Cospargete la farina nella pentola e mescolate per ricoprire tutto; cuocete il tempo necessario a eliminare il sapore di farina senza che prenda colore, per 30 secondi. Unite aceto e acqua e portate a ebollizione. Deglassate la pentola, raschiando i pezzetti bruciacchiati dal fondo. Mettete l’arrosto in pentola; l’acqua dovrebbe arrivare solo a 2,5 cm sopra la carne. Abbassate la fiamma in modo che il liquido possa sobbollire dolcemente e chiudete bene la pentola con il coperchio. Mentre la carne sta brasando, giratela ogni 30 minuti; dovrebbe essere quasi tenera (un coltello affilato infilato al centro dovrebbe incontrare poca resistenza) dopo 2 ore e ½-3 ore. Togliete la carne dalla pentola. Filtrate il liquido di brasatura in un colino fine, schiacciando le parti solide per estrarre più liquido possibile (eliminate le parti solide). 
Finite la brasatura con le verdure per guarnire Rimettete l’arrosto e il liquido filtrato in pentola. Disponete le verdure per guarnire intorno all’arrosto, immerse nel liquido (che dovrebbe arrivare quasi a coprirle a filo). Portate il liquido a ebollizione, poi lasciate sobbollire finché le verdure sono tenere, per 15-20 minuti. La carne dovrebbe essere tenerissima e se ci si infila un coltello non si dovrebbe incontrare resistenza. (La carne sarà abbastanza compatta da poter essere affettata; se volete che si disfi, cuocetela per altri 30 minuti.)
Finite la salsa Trasferite carne e verdure su un vassoio, lasciando la salsa nella pentola (dovrebbero essercene circa 275 ml). Coprite e tenetela al caldo vicino al fornello. Se la salsa è troppo liquida, scaldatela finché è ridotta (ma fate attenzione, perché più è ridotta più diventa salata), o addensatela con altra farina, mescolando finché è ben amalgamata. Aggiungete un po’ di aceto se necessario a equilibrare i sapori. Lasciate riposare l’arrosto per 20 minuti circa, poi tagliatelo a fette dello spessore desiderato. Bagnate l’arrosto e le verdure con un po’ di salsa e servite con il resto della salsa a parte.