lunedì 30 giugno 2014

Panzanella



Ho ancora la forza che serve a camminare, 

picchiare ancora contro per non lasciarmi stare 
ho ancora quella forza che ti serve 
quando dici: "Si comincia !" 



E ho ancora la forza di guardarmi attorno 
mischiando le parole con due pacchetti al giorno, 
di farmi trovar lì da chi mi vuole 
sempre nella mia camicia... 



Abito sempre qui da me, 
in questa stessa strada che non sai mai se c'è 
e al mondo sono andato, 
dal mondo son tornato sempre vivo... 



Ho ancora la forza di starvi a raccontare 
le mie storie di sempre, di come posso amare, 
di tutti quegli sbagli che per un 
motivo o l'altro so rifare... 



E ho ancora la forza di chiedere anche scusa 
o di incazzarmi ancora con la coscienza offesa, 
di dirvi che comunque la mia parte 
ve la posso garantire... 



Abito sempre qui da me, 
in questa stessa strada che non sai mai se c'è 
nel mondo sono andato, 
dal mondo son tornato sempre vivo... 



Ho ancora la forza di non tirarmi indietro, 
di scegliermi la vita masticando ogni metro, 
di far la conta degli amici andati e dire: 
" Ci vediam più tardi ..." 



E ho ancora la forza di scegliere parole 
per gioco, per il gusto di potermi sfogare 
perché, che piaccia o no, è capitato 
che sia quello che so fare... 



Abito sempre qui da me, 
in questa stessa strada che non sai mai se c'è 
col mondo sono andato 
e col mondo son tornato sempre vivo...

(F. Guccini - L. Ligabue)





Ingredienti per 4 persone:

  • 3 fette di pane casereccio raffermo
  • 2 pomodori ramati maturi
  • 1 mazzolino di basilico
  • 1 cipolla rossa
  • 1 cetriolo
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • ½ cucchiaio di aceto di vino
  • sale
  • pepe

Procedimento:

1)  Immergere le fette di pane in acqua per alcuni secondi in modo che si ammorbidiscano bene, strizzarle e sminuzzarle con le mani in un’insalatiera. Non eliminare la crosta.
2)    Lavare i pomodori ramati e tagliarli a pezzetti di uguale dimensione senza eliminare la polpa interna, aggiungerli al pane.
3)    Pulire il cetriolo eliminando la buccia e tagliarlo a fettine sottili. Fare lo stesso con la cipolla rossa, mondarla e tagliarla a fettine molto sottili. Trasferire anche le fettine di cetriolo e di cipolla nell’insalatiera.
4)    Lavare il basilico e staccare le foglioline, spezzettarle con le mani e unirle all’insalata, conferiranno un profumo irresistibile! Condire il tutto con l’olio, con l’aceto, il sale e il pepe e mescolare molto bene. Lasciare insaporire per una decina di minuti e servire. 

Se volete fare una bella figura, servite la panzanella nei bicchieri di vetro…una semplice insalata si trasformerà in un contorno chic.


Buon lunedi!

venerdì 27 giugno 2014

Tartare di frutta con gelato e coulis di fragole e lamponi


Avete presente quando decidete di prendere la vita per le corna? Quando dite...basta! Così non va! Quando arrivate al limite e pensate che è l'ora di smettere di compiangervi e fare qualcosa per cambiare? Quando decidete che se la ruota continua a non girare la fate girare voi? Bene, quel giorno è oggi! Da oggi cambia la musica, da oggi sono in pista come non mai!!! Fatevi da parte che sto arrivando!!! Yes I can!!


Ingredienti per 8 persone:

• 1 mango maturo ma sodo
• 2 grosse fette di melone
• 10 fragole
• 1/2 limone
• 1 cucchiaio di zucchero di canna
• 300g di gelato alla vaniglia
• 8 foglioline di menta
• 8 petali di rosa non trattata

Per la coulis:

• 125g di lamponi
• 200g di fragole
• 1 cucchiaio di zucchero a velo


Procedimento:

1) Mondate il mango e tagliatelo a piccoli cubetti regolari, mettetelo da parte in un recipiente capiente.

2) Fate lo stesso lavoro con il melone. Il segreto per il successo della tartare è che i cubetti abbiano tutti la stessa dimensione quindi attenti ad essere precisi! Sistemate anche il melone nel recipiente con il mango.

3) Procedete con le fragole: lavatele bene, eliminate il picciolo e tagliate anch’esse a piccoli cubetti. Unitele al resto della frutta. Condite la tartare con il succo di limone e lo zucchero di canna e lasciate macerare.

4) Nel frattempo preparate la coulis: Pulite e lavate le fragole e sciacquate velocemente i lamponi. Tenete da parte 8 dei lamponi più belli per la decorazione. Frullate le fragole e i lamponi con lo zucchero a velo fino ad ottenere una salsa liscia. Filtratela ed eliminate la polpa della frutta. Mettete da parte.

5) Montate il piatto: posate un taglia pasta rotondo su un piattino da portata e riempitelo con la tartare, pressate e livellate bene. Procedete con gli altri piattini. Sopra ogni tartare sistemate una piccola pallina di gelato alla vaniglia e un cucchiaino generoso di coulis. Decorate a piacere con i lamponi, i petali di rosa e le foglioline di menta. Servite.

mercoledì 25 giugno 2014

Carpaccio di orata, limone, menta e pomodorini datterini


Continuiamo con i piatti senza cottura, freschi e perfetti per questo caldo afoso e anche per la prova costume...ovviamente a tutto gusto! Oggi vi propongo un'idea veloce ma sofisticata, un carpaccio di orata freschissimo, da preparare e consumare immediatamente...l'ideale per una serata romantica in terrazza, ovviamente da accompagnare ad un buon bicchiere di vino bianco ghiacciato! Buona cenetta a tutti!


Ingredienti per 3 persone:
·        1 orata da 500g
·        1 limone non trattato
·        150g di pomodorini datterini
·        15 foglioline di menta
·        2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
·        sale rosso delle Hawaii

1) Per realizzare questo piatto è necessario che il pesce sia freschissimo in quanto sarà consumato crudo. Sfilettare l’orata facendo un taglio proprio dopo la branchia del pesce e seguendo con il coltello la lisca fino ad estrarre il filetto pulito. Utilizzare un coltello ben affilato e tagliare la polpa dell’orata a fettine molto sottili. Eliminare la pelle.  Procedere allo stesso modo per l’altro filetto. Sistemare il carpaccio di orata in un piatto da portata e condirlo con 1 cucchiaio di olio e il sale rosso.
2) Lavare molto bene il limone non trattato e tagliarlo a fettine piuttosto sottili. Ricavare dalle fette di limone dei piccoli spicchi e sistemarli sull’orata in modo omogeneo. Lavare e tagliare a metà i pomodorini e distribuire anch’essi garbatamente sul carpaccio.
3) Prendere le foglioline di menta, lavarle e tamponarle con carta da cucina. Distribuirle sul carpaccio. Regolare di sale e finire con un giro d’olio (1 cucchiaio circa). Servire.


martedì 24 giugno 2014

Buffet! The Winners are...


Ed eccoci arrivati al termine di questo bel contest...come sempre ci tengo a fare alcuni ringraziamenti più che doverosi anche se, come sempre preferisco lasciare spazio alle ricette vincitrici senza tirarla troppo per le lunghe! Allora, inizio dallo sponsor che con disponibilità di è prestato ad omaggiare i due vincitori con prodotti di altissima qualità, ovviamente sto parlando di Terre Ducali...grazie di cuore.
Un grazie va anche alla mia giuria popolare, un manipolo di donne che si sono appassionate al mio blog giorno dopo giorno tanto da voler dire sempre e comunque la loro...devo dire che questa volta il verdetto è stato assolutamente unanime!
E soprattutto grazie a voi che avete partecipato perchè ci avete regalato delle bellissime idee da copiare per realizzare dei fantastici buffet! Spero abbiate apprezzato questa iniziativa e anche i miei modestissimi consigli su fb per la realizzazione di un buffet perfetto! Grazieeeee! Al prossimo contest!

Per la categoria salati...the winner is...


di 
Ab Ovo

La giuria ha decretato: Un finger food veloce e sfizioso che fa venire voglia subito di provarlo!...Geniale!

Per la categoria dolci...the winner is...


di
Miel&Ricotta

La giuria ha decretato: Una presentazione eccezionale! Uno spunto che si presta a mille interpretazioni dolci e salate...veloce, facile e bellissimo da vedere....assolutamente da copiare!

Complimenti alle vincitrici! Ricordatevi di mandarmi una mail con l'indirizzo per la spedizione del premio (ilgattoghiotto@gmail.com)

lunedì 23 giugno 2014

Insalata di spinacini, mela verde, grana e noci


Chiedo venia, vi avevo promesso la scorsa settimana tre insalate ma mi sono fermata alla seconda...purtroppo è un periodo ricco di impegni e scadenze che si rincorrono ad un ritmo davvero improponibile, ma oggi recupererò! Ecco il terzo spunto, veloce, fresco e soprattutto senza fornelli!
Avevo già postato questa insalata QUI, ma ho deciso di riproporla, di fargli delle foto più belle...se lo meritava! Ed eccola qui. Ricordatevi che ne ho molte altre che aspettano di essere postate quindi stay tuned! Domani poi ci sarà la proclamazione dei vincitori del contest Buffet!, dovete proprio seguirmi!


Ingredienti per 4 persone:
- 100g di spinacini freschi 
- 75g di gherigli di noci
- 150g di grana padano
- 1 mela verde
- olio evo
- aceto balsamico
- sale



Procedimento:
1) Pulire bene e lavare gli spinacini, asciugarli e metterli in un'insalatiera.
2) Lavare la mela e affettarla sottilmente mantenendo la buccia. Trasferire anch'essa nell'insalatiera.
3) Tagliare il grana a piccoli cubetti ed aggiungerlo agli spinaci, unirvi anche le noci e mescolare il tutto.
4) Condire l'insalata: In un vasetto mettere olio, aceto balsamico e sale. Scuotere bene il vasetto finchè  si otterra' un'emulsione. Usarla per condire l'insalata. Servire.

mercoledì 18 giugno 2014

Insalata con lamponi, salmone, caprino e semi di papavero


Quanto mi piace mettere la frutta nell'insalata! La rende subito sfiziosa, subito irresistibile! Quindi ecco la seconda proposta di questo speciale insalate. E' un'insalata ricca, un piatto unico leggero e gustoso. Sabina oggi ci regala uno splendido abbinamento...assolutamente da non perdere! Allora, che dite? Questo speciale insalate si fa interessante? Sappiate solo che ho ancora moltissime frecce al mio arco e che a voi non resta che scaricarle tutte e portarle con voi al mare! Seguitemi e le scoprirete una per una!


Ingredienti per 3 persone:
  • 50g di insalata tipo valerianella o songino
  • 50g di salmone affumicato
  • 200g di caprino fresco
  • 125g di lamponi
  • 1 cucchiaio di semi di papavero
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio di aceto balsamico
  • sale

Procedimento:
1)     Pulire molto bene l’insalata e lavarla accuratamente. Asciugarla e mettetela da parte.
2)    Sciacquare velocemente i lamponi maneggiandoli con cura e delicatezza, è molto facile romperli! Separare le fette di salmone affumicato e tagliarle a striscioline tutte uguali.
3)    Lavorare il caprino con una forchetta fino a che non sarà cremoso ed omogeneo, con l'aiuto di due cucchiaini e formare delle piccole quenelles.
4)    Prendere delle ciotoline o delle tazze e sistermarvi l’insalata dentro, aggiungere qua e la il salmone affumicato e le quenelles di caprino. Disporre sopra in modo garbato i lamponi e cospargere il tutto con i semi di papavero che si andranno a fermare soprattutto sul caprino.

5)    Condire l’insalata: mettere l’olio, l’aceto balsamico e sale in un barattolo, agitare bene finchè non si otterrà un’emulsione omogenea. Versarla sull’insalata. Se necessario regolare di sale. Servire con del pane tostato.


L'abbinamento di VivailVino:
Si viaggia a passi spediti verso l'estate con un'insalata sfiziosa ma anche di sostanza.
L'occasione è perfetta per una bollicina rosé che andiamo a prendere in Oltrepò Pavese, un territorio d'eccellenza per la coltivazione del Pinot Noir finalizzato alla spumantizzazione .



lunedì 16 giugno 2014

Speciale insalate: Insalata allegra con pane azimo


Buongiorno gente!
Ebbene, è finito il mio Contest dedicato al Buffet e presto, dateci solo qualche giorno, saranno decretati i vincitori. Nel frattempo ho un fresco speciale insalate per voi. Tutte insalate senza cottura, perfette da portare in spiaggia...insomma un utile inserto da stampare e portare con voi in valigia! Questa settimana le prime 3, nelle prossime settimane le altre...ne ho un bel po', colorate, fresche, veloci e sane...perfette per il gran caldo.


Ecco la prima proposta: un'insalata croccante e profumata, impreziosita dal pane azimo e da un olio extravergine DOP di ottima qualità. E' l'olio "Colline di Romagna" di Luvirie, un'olio fresco che profuma di erba appena tagliata...perfetto per questa insalata!


Ingredienti per 4 persone:
- 2 cetrioli piccoli
- 1 peperone rosso
- 200g di pomodorini ciliegia
- 1 cipollotto fresco
- 1 mazzolino di prezzemolo
- 1 mazzolino di basilico
- 30g di pane azimo
- 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva (io 
olio extravergine "Colline di Romagna" di Luvirie)
- 1 cucchiaio di aceto balsamico
- sale


  

1)    Pulire il peperone eliminando i semi e i filamenti interni. Lavare le falde e tagliarle a striscioline tutte uguali, trasferire in un’insalatiera.
2)     Lavare i pomodorini e tagliarli a metà, trasferirli nell’insalatiera insieme al peperone.
3)     Pulire il cetriolo eliminando la buccia e tagliarlo a fettine sottili. Fare lo stesso con il cipollotto, mondarlo e tagliarlo a fettine molto sottili. Trasferire anche le fettine di cetriolo e di cipollotto nell’insalatiera.
4)     Lavare il basilico e staccare le foglioline, spezzettarle con le mani e unirle all’insalata. Lavare il prezzemolo e tritarlo grossolanamente, traferirlo nell’insalatiera.
5)     Condire il tutto con l’olio, con l’aceto e il sale, mescolare molto bene. Spezzettare il pane azimo e aggiungerlo all’insalata. Fare attenzione però, il pane va aggiunto subito prima di servire l’insalata, altrimenti il liquido lo bagnerà e non sarà più croccante perdendo quindi la sua funzione. Attenti anche al sale. Il pane azimo è privo di sale quindi insaporire bene l’insalata. Questo piatto è perfetto per i caldi pranzi estivi, aggiungerà una nota di colore e di freschezza alla tavola.


venerdì 13 giugno 2014

Torta soffice pesche e limone


Sì, fa caldo, lo so, ma il forno non riesco proprio a non usarlo...è impossibile! Della serie...toglietemi tutto ma non il mio forno!! Avevo voglia di fare una delle mie torte da forno...facile, semplice e buona.
E allora alla facciazza del caldo mi sono messa all'opera e non me ne sono certo pentita...buonissima!
Cosa fate questo week-end? Io ho il battesimo della mia nipotina Anna e sarò la sua madrina, quindi dedico questa torta a lei, alla mia profumata e morbida nipotina. Buon week-end!


Ingredienti:
- 280g di farina
- 5 uova
- 180g di burro
- 125g di yogurt bianco intero
- 250g di zucchero
- 2 limoni non trattati
- 1 bicchierino di limoncello
- 1 bustina di lievito
- 1 pizzico di sale
- qualche goccia di estratto naturale di vaniglia
- 3 pesche non troppo mature
- zucchero a velo


Procedimento:
1) Separare i tuorli dagli albumi e mettere entrambi da parte.
2) Montare il burro ammorbidito con lo zucchero fino ad ottenere una spuma chiara, aggiungere i tuorli uno per volta sempre montando, unirvi lo yogurt, il limoncello, la vaniglia e la scorza dei limoni grattugiata.
3) Continuando a lavorare con le fruste aggiungere la farina setacciata con il lievito, un cucchiaio per volta.
4) Montare gli albumi a neve ferma con un pizzico di sale e aggiungerli al composto preparato poco per volta amalgamandoli delicatamente con un leccapentole. 
5) Versare il composto in una tortiera imburrata ed infarinata. Lavare molto bene le pesche e tagliarle a spicchi mantenendo la buccia. Sistemare garbatamente gli spicchi di pesca sulla torta premendoli un po' dentro all'impasto. Infornare a 180° per circa 60 minuti, finchè non sarà ben cotta e dorata. Lasciare raffreddare, spolverizzare a piacere con lo zucchero a velo e servire.

mercoledì 11 giugno 2014

Cavatelli con conchiglie, funghi e zafferano


Si vede che non vedo l'ora di andare al mare? Sì, vero? In questo momento mi sento proprio come questa pasta, con la testa sono divisa tra mare e boschi...purtroppo invece il corpo è ancora inchiodato alla sedia dell'ufficio!!! Ma arriverà il momento di partire, come ogni anno, e come ogni anno mi prenderà alla sprovvista, anche se lo aspetto da mesi! Per il momento mi accontento di mangiare questa pasta e sognare!...VIETATO CALPESTARE I SOGNI.


Ingredienti per 4 persone:
- 1 Kg di conchiglie (cozze, vongole veraci, fasolari)
- 300g di funghi pleurotus
- 500g di cavatelli freschi
- 1 bustina di zafferano
- 2 spicchi d'aglio
- 1 mazzolino di prezzemolo
- 1/2 bicchiere di vino bianco
- olio evo
- sale 
- pepe


Procedimento:
1) Pulire bene le conchiglie e lavarle abbondantemente in acqua corrente. 
2) Pulire i funghi e tagliarli a pezzetti. In una padella scaldare l'olio e saltarci i funghi con uno spicchio d'aglio schiacciato. Regolare di sale e di pepe e portarli a cottura, mettere da parte.
3) In un'altra padella scaldare dell'olio con l'altro spicchio d'aglio, unirvi le conchiglie e coprire. Cuocere alcuni minuti, sfumare a fiamma alta con il vino bianco e regolare di sale e pepe facendo molta attenzione al tenore di sale, le conchiglie sono già salate!
4) Nel frattempo cuocere i cavatelli in abbondante acqua bollente salata, scolarli qualche minuto prima tenendo da parte un po' di acqua di cottura. Finirli di cuocere insieme alle conchiglie aggiungendo un po' di acqua di cottura e stemperarvi lo zafferano. Aggiungere anche i funghi e lasciare insaporire il tutto finchè i cavatelli non saranno cotti e i liquidi di cottura non si saranno rappresi. Finire con una generosa manciata di prezzemolo tritato e un filo d'olio a crudo. Servire con un bicchiere di bianco freschissimo.

L'abbinamento di VivailVino:
Frutti di mare con l'aromaticità dei funghi e delle spezie, fantastico primo piatto a cui mi piace abbinare un vino bianco profumato.




lunedì 9 giugno 2014

Coppa light alla crema di yogurt, ciliegie e muesli


Bene, non ho più voglia di cucinare cibi elaborati. Questo caldo ci ha travolto e mi ha fatto venire voglia di spegnere i fornelli e di preparare cose fresche e veloci. Come questo dolcino facilissimo da preparare e pieno di gusto...ma con poche calorie che non è per niente male! L'arrivo dell'estate mi fa pensare alle vacanze...non vedo l'ora!! In vacanza non cucino molto ma non rinuncio a magiare cose buone, come questa coppa e come tanti altri piatti leggeri preparati per voi...un vero e proprio speciale da stampare e portare al mare! Ma non vi dico altro!! Stay tuned!


Ingredienti per 2 persone:
  • 250g di yogurt bianco
  • 1 cucchiaio raso di zucchero a velo
  • 2 cucchiai di confettura o composta di ciliegie
  • 300g di ciliegie fresche
  • 2 cucchiai di muesli
Procedimento:
1) Lavare molto bene le ciliegie, tenerne da parte alcune con il picciolo da usare poi per decorare la coppa (ricordatevi di scegliere le più belle!). Togliere il picciolo dalle altre e procedere all’eliminazione del nocciolo interno, mettere le ciliegie da parte.
2) Preparare la crema di yogurt: Mettere lo yogurt in un recipiente e incorporarvi, poco per volta, lo zucchero a velo setacciato, fino ad ottenere una crema omogenea.
3) Montare ora le coppe: al fondo del bicchiere mettere 1 cucchiaio di confettura o composta di ciliegie. Dovete fare molta attenzione ad assemblare bene il tutto, la confettura, come anche la crema di yogurt non dovranno colare nelle pareti interne del bicchiere altrimenti le coppe non saranno belle da vedere. Dopo aver messo la confettura procedere con la crema di yogurt. Considerate che la crema di yogurt va messa in due riprese e dovrà formare due strati di uguale altezza che ovviamente saranno visibili. Pertanto regolatevi dividendo la crema in 4 parti uguali e posizionando nelle due coppe le prime due parti. Sistemare ora le ciliegie fresche, metà per ogni coppa. Continuare con la crema di yogurt rimasta e finire con le ciliegie fresche e il muesli. Questa è una merenda perfetta da offrire ad una amica…una coccola tutta light!

venerdì 6 giugno 2014

Macedonia nel Pinot Rosa


E' venerdì finalmente! Non ne posso proprio più...non vedo l'ora che arrivino le ferie per rilassarmi e non pensare a nulla! Mi sa che non sono la sola...vero? Ok, manca ancora un po', meglio se penso ad altro...dove eravamo rimasti? Ah sì, agli spunti veloci e facilissimi per un buffet di successo. Macedonia nel Pinot. Tanti, succosi frutti maturi affogati nel pinot rosa freschissimo! Vi piace?


Ingredienti per 4 persone:
- 1/2 litro di Pinot Rosa freschissimo
- 1/4 di ananas
- 2 fette di melone
- 4 fragole
- 4 lamponi
- 4 ciliegie


Procedimento:
1) Pulire l'ananas e tagliarlo a pezzi. Pulire il melone e tagliare le fette a metà. Sistemare l'ananas e il melone nei bicchieri.
2) Lavare i frutti rossi. Aggiungerli al resto della frutta nei bicchieri.
3) Affogare la frutta con il Pinot Rosa freschissimo. Servire con piccolissime forchettine per prendere la frutta.


Cin cin!

mercoledì 4 giugno 2014

Tartine con mousse di prosciutto di Praga, rucola e senape in grani


A volte basta così poco per fare una bella figura...è così, tante volte ci mancano quelle idee sprint, quelle che si realizzano alla velocità della luce e che ci risolvono un aperitivo, una cena o un buffet! Sono proprio queste le ricette che sto aspettando...e allora regalateci i vostri segreti e partecipate al mio contest QUI.
Io oggi vi lascio questa ricettina che non si può neanche chiamare "ricetta". Solo uno spunto rapido ma pieno di gusto che sarà più che gradito! Non perdete l'abbinamento di Sabina...insomma...l'aperitivo è servito!


Ingredienti (per circa 10 tartine):
- 125g di prosciutto di Praga
- 200g circa di formaggio spalmabile
- 2 cucchiai di panna
- 1 mazzolino di rucola
- 5 fette di pane in cassetta
- 5 pomodorini datterini
- senape in grani
- sale
- pepe



Procedimento:
1) Preparare la mousse: In un mixer frullare il prosciutto con il formaggio, fino ad ottenere un composto omogeneo. Se necessario aggiungere 2 cucchiai di panna per ammorbidire. Regolare di sale e di pepe.

2) Con un tagliapasta ricavare dal pane in cassetta 10 dischi. Spalmarvi la senape in grani e con l'aiuto di una sacca da pasticcere distribuirvi sopra la mousse di prosciutto.

3) Decorare con la rucola e i pomodorini datterini tagliati a metà. Finire con una macinata di pepe nero. Servire.

L'abbinamento di VivailVino:
Una bella idea per un buffet in giardino, niente di meglio per  questo periodo in cui è tanta la voglia di stare all'aperto!
Considerando allora che il pasto potrebbe essere all'insegna di tartine e fingers food desidero proporvi un vino ottimo per queste tartellette, ma comunque ideale anche per tutta un'altra serie di stuzzichini. Vi porto nel mondo delle bollicine, perfette per queste occasioni anche perchè riscuotono sempre largo successo.