mercoledì 5 marzo 2014

Filetti di orata in crosta di miele e spezie con patate allo zenzero e semi di senape




Spazio
Spazio spazio io voglio, tanto spazio
per dolcissima muovermi ferita;
voglio spazio per cantare crescere
errare e saltare il fosso
della divina sapienza.
Spazio datemi spazio
ch'io lanci un urlo inumano,
quell'urlo di silenzio negli anni
che ho toccato con mano.

Alda Merini


Ingredienti (per 2/4 persone):
- 2 orate
- 1 cucchiaio di miele di acacia
- 2 cucchiai di salsa di soia
- 1/2 cucchiaio di concentrato di pomodoro
- 1 cucchiaino di semi di senape gialla
- 1 cucchiaino di cumino
- 1 cucchiaino di paprika
- 1 cucchiaino di zenzero in polvere
- olio evo
- sale

Per le patate:
- 400g di patate pasta gialla
- 1 cucchiaio di semi di senape neri
- 1 cipolla rossa
- 2 spicchi dìaglio schiacciati
- 1 cucchiaino abbondante di zenzero fresco grattugiato
- 1 cucchiaino di peperoncino in polvere
- olio evo
- sale


1) Preparare le patate: Sbollentare in abbondante acqua bollente salata finchè non saranno appena tenere rimanendo comunque sode. Pelarle e tagliare a cubetti. In una casseruola scaldare circa 2 cucchiai d'olio, soffriggervi i semi di senape, aggiungere la cipolla tagliata ad anelli,  l'aglio e lo zenzero. Unire le patate e farle rosolare bene da ogni lato finchè non saranno dorate, aggiungere il peperoncino, regolare di sale e portare a cottura. 

2) Preparare il pesce: Pulire le orate e sfilettarle. Togliere le spine dai filetti, tamponare bene la superficie con carta da cucina. Preparare la salsa con il miele, il concentrato di pomodoro, la salsa di soia e le spezie polverizzate e tostate in un padellino sulla fiamma finchè non sprigioneranno tutti gli aromi. Mescolare bene e spennellare i filetti di orata con il composto. Cuocere i filetti sulla piastra dalla parte della pelle, girarli e scottali velocemente dall'altra parte finchè non si creerà una crosticina, salare e servire.


L'abbinamento di VivailVino:

Una ricetta di pesce molto particolare, dove le spezie lasciano la propria impronta aggiungendo una particolare e prolungata aromaticità.  Al vino viene quindi richiesta la giusta intensità gusto olfattiva e un buon grado di morbidezza, che accompagnino la persistenza del piatto bilanciandone la speziatura.      


14 commenti:

  1. Complimenti cara, un piano sano e leggero e la foto è meravigliosa!
    A presto
    Vale

    RispondiElimina
  2. bellissimo piatto, complimenti. perfetto per una cena romantica

    RispondiElimina
  3. molto particolare la glassatura delle orate :)

    RispondiElimina
  4. io giovedì sera ho la cenetta col maritino...
    ecco, mi hai dato una mano ;-)

    RispondiElimina
  5. Che bel piatto, molto, molto invitante!!!!

    RispondiElimina
  6. la divina semplicità ! bravissima hai dimostrato che con pochi sapienti ingredienti e poca spesa si può mettere in tavola un piatto salutare, originale, gustoso e presentato benissimo!
    a presto
    Alice

    RispondiElimina
  7. Che ricetta appetitosa! Ultimamente sto mettendo il miele ovunque, mi mancava sul pesce!

    RispondiElimina
  8. amo l'orata, ma mi ritrovo a farla sempre al forno con limone e rosmarino oppure al sale.. sempre il solito..
    questi filetti invece sono sfiziosissimi! segno tutto
    grazie
    baci

    RispondiElimina
  9. Che splendida ricetta, assolutamente da replicare!

    RispondiElimina
  10. Ormai usi più spezie tu di me in cucina ...non ti ho ancora detto che la nuova veste grafica del blog mi piace tantissimo...bel rinnovamento <3

    RispondiElimina
  11. que sugestão bem ao meu gosto, adoro peixe e este está divinal uma delicia certamente.

    beijinhos

    RispondiElimina
  12. Mi piace molto questa orata e l'abbinamento con il vino è perfetto! Un abbraccio grandissimo, a presto

    RispondiElimina
  13. Buonissimo! Io però ho evitato il concentrato di pomodoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proverò anche io senza e ti saprò dire!! Un caro saluto.

      Elimina