venerdì 3 febbraio 2012

Lingue di Menelik


Siete pronti a scaldare l'olio nella padella?? Presto sarà carnevale e non è carnevale se non si prepara almeno qualche chiacchiera, una castagnola, una zeppolina...insomma...friggi tu che friggo io! Ed io ho già dato, come vedete dalle foto, grazie a Ferrarini che mi ha lanciato questa sfida tutta carnevalesca.
Si trattava di realizzare una ricetta per carnevale con i coriandoli di prosciutto cotto Ferrarini e con quelli di pancetta ed io ho pensato a queste bugie salate ripiene che ricordano tanto le trombette di carnevale.

La lista della spesa:
- 250g di farina
- 2 pizzichi di sale
- 6 cucchiai di olio evo
- 100g di vino bianco
- olio per friggere

Per il ripieno:
- 1 porro
- olio evo
- mozzarella di bufala
- timo
- sale e pepe

1) Preparare l'impasto lavorando la farina con l'olio evo il vino bianco ed il sale, se rimane troppo compatto aggiungere ancora un po' di vino. Fare un palla e mettere a riposare in frigorifero per 30 minuti.
2) Tagliare il porro e stufarlo in padella con un filo d'olio e 1 cucchiaio di acqua. Regolare di sale e di pepe e frullarlo.
2) Con l'aiuto della macchina per la pasta stendere l'impasto molto sottile e con la rotella seghettata creare delle strisce lunghe 10 cm circa.
3) Farcire le bugie riempiendone metà con il porro stufato e i coriandoli di pancetta Ferrarini e metà con la mozzarella di bufala, i coriandoli di prosciutto cotto Ferrarini, timo, sale e pepe. Chiudere bene le strisce bagnando i bordi e schiacciandoli con i rebbi con una forchetta.
4) Friggere le lingue di Menelik in abbondante olio bollente, tamponarle con della carta assorbente da cucina e servirle calde.



18 commenti:

  1. Che rivisitazione interessante!! Complimentissimi!

    RispondiElimina
  2. buone!! non vedo l'ora che sia proprio carnevale!

    RispondiElimina
  3. I crostoli salati ci piacciono pure di più! buonissimi e sfiziosi!
    complimenti.
    baci baci

    RispondiElimina
  4. Wow mi piace assai questa versione salata !

    RispondiElimina
  5. Una bellissima proposta tesoro bella intrigante e golosa e particolare!!!Come sempre centri il bersaglio alla grande!!Bacioni e tvbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbbb sempre,Imma

    RispondiElimina
  6. buonissimi nella versione salata! che fame :-)

    RispondiElimina
  7. ma sono stupende!!!!sempre bravissima!!baci!

    RispondiElimina
  8. prontissima!!! son già ai fornelli!!

    RispondiElimina
  9. Idea come sempre geniale, chic e sfiziosa. Devo aggiungere altro? Sei un vulcano! Bravissima
    simo

    RispondiElimina
  10. ...o lingue di suocera??? la mia??! Ahahahahah
    Buonissime! ne farei una scorpacciata adesso...........

    RispondiElimina
  11. Che idea carina queste bugie ...!
    Passa nel mio blog,c'è un premio per te!
    Vera

    RispondiElimina
  12. sono bellissime ma credo soprattutto buonissime visto il ripieno...

    RispondiElimina
  13. che belle bugie che hai preparato, ma sai fare davvero un sacco di cose ed hai un blog davvero ticco e bello...m'iscrivo subito!!!!! se vuoi passa da me ^_^

    RispondiElimina
  14. Ti confesso che non amo molto i dolci fritti, ma queste lingue di Menelik sono così invitanti! E con quel ripieno devono essere così gustose e saporite...una autentica bontà!

    RispondiElimina
  15. se non è fritto che carnevale è?
    buone :P

    RispondiElimina
  16. woww..salate non le ho mai fatte!!!! ma quante ne sai??? Bacioni imbiancati tesoro.

    RispondiElimina
  17. Ma in quelle strisce così sottili,c'è davvero tutto quel ben di Dio!!Che bontà,ma che bontà....hai fritto tu ora tocca friggere a me,domani mi dedicherò alla farciturà delle lingue!!Un baciotto tesò e grazie dell'idea!!

    RispondiElimina
  18. sono golosissime queste frittelle anche se lo ammetto non ne sono una amante forse perche'non sono capace a farli!

    RispondiElimina