martedì 26 aprile 2011

La casa nel bosco - Il risveglio


Voglio raccontarvi tutto questo come una favola, di come sono tornata qualche settimana fa nella mia casetta di montagna dopo un brutto inverno, di come vi ho ritrovato quello che avevo lasciato e cioè la mia tranquillità, la mia pace e di come mi sia sentita a casa come in nessun altro posto al mondo.
Il questo cantuccio tra le montagne ho tutto quello che mi serve, e nel risveglio della natura ritrovo anche il mio di risveglio e mi sento in equilibrio con me stessa.
Ormai è passata qualche settimana da che ci sono andata quindi quello che vi mostrerò è già passato, il bosco è di nuovo cambiato e i prati hanno altri colori ma voglio mostrarvi lo stesso queste belle immagini, voglio raccontarvi questa storia dall'inizio, voglio regalare anche a chi di voi segue questo mio appuntamento il mutare delle stagioni e il rapido susseguirsi di vita e morte che caratterizza questo piccolo ecosistema sperduto in questa remota vallata e dei sui frutti sempre diversi ma sempre abbondanti che danno vita ai miei piatti.




Quest'anno non mi sento di fare promesse su quello che sarà di questa mia rubrica, la mia preferita e quindi quella a cui non riuscirei davvero a rinunciare, mi hanno insegnato che ogni promessa è un debito e quindi non bisogna mai promettere quello che poi non si riesce a mantenere. Mi sento però di dirvi che anche quest'anno mi impegnerò a raccontarvi di questo posto fatato, non so quando , non so come ma lo farò.




Timballini di riso alle primule, cipollotto e semi di senape


La lista della spesa:
- 250g di riso (io ho usato quello a chicco lungo)
- 1 cestino di primule pulite (solo fiore)
- 1 cipollotto fresco
- semi di senape a piacere
- olio evo
Per la salsa al curry:
- 125g di yogurt
- 1 e 1/2 cucchiaini di curry
- 2 cucchiaini di curcuma
- 1 cucchiaini di succo di limone
- crema di aceto balsamico
- sale e pepe

1) Lessare il riso e saltarlo poi in padella con poco olio ed il cipollotto sminuzzato. Aggiungere poi qualche secondo prima di spegnere le primule (lasciarne alcune da parte per decorare), i semi di sensape, sale e pepe.
2) Formare dei timballini utilizzando un coppapasta rotondo oppure delle formine rotonde, pressare bene il riso.
3) Preparare la salsa al curry mettendo insieme tutti gli ingredienti e mescolando bene fino ad ottenere una crema omogenea.
4) Sformare i timballini e servirli coperti con primule fresche e accompagnati dalla salsa e dalla crema di balsamico.



Mezzelune ripiene di tarassaco e salsiccia



La lista della spesa:
- 1 uovo
- 100g di farina
- 250g di tarassaco pulito
- 250g di salsiccia 
- 1 scalogno
- olio evo
- besciamella
- semi di finocchio
- sale e pepe

1) Impastare l'uovo con la farina fino ad ottenere una pasta omogenea, stenderla in una sfoglia molto sottile, mettere da parte.
2) Soffriggere lo scalogno sminuzzato in una pentola con poco olio e poi aggiungervi la salsiccia sbriciolata a fuoco vivo, lasciare rosolare bene quindi aggiungervi il tarassaco, lasciare sul fuoco qualche minuto affinchè le erbe risultino cotte, regolare di sale e di pepe e passare nel mixer.
3) Ottenere le mezzelune con l'ausilio di un tagliapasta e riempirle con il composto di tarassaco e salsiccia. Chiuderle bene premendo bene i bordi per evitare la fuoriuscita di ripieno in cottura.
4) Cuocere le mezzelune in acqua bollente salata, scolarle ma non troppo e saltarle in padella con la besciamella finchè non risultino ben condite. Cospargere con semini di finocchio, pepe e parmigiano e servire.



43 commenti:

  1. ambra, questa è la mia rubrica preferita!!!!!!! bellissime foto, ottime ricete...che dire? bravissima come sempre!!!! una mia amica, innamorata delle valli di lanzo, ci è andata a vivere. ogni mattina scende da cantoira per andare in ufficio a torino. è felice e serena e io la capisco benissimo.
    un abbraccio!!!!!

    RispondiElimina
  2. Non importa come o quando, quel che conta è che hai ritrovato pace e tranquillità che che stai rifiorendo proprio come il bosco a primavera. Un abbraccio grande grande tesoro

    RispondiElimina
  3. Bastano due foto di questo paradiso in terra per ricaricare le batterie e far tornare il sorriso!!

    RispondiElimina
  4. Bellissimi piatti e immagini, anche a me piace il bosco, e la montagna, sono e restero' sempre una montanara :-)

    ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
  5. Che bella favola... e che luoghi d'incanto...
    La natura che si risveglia ha sempre il suo fascino, ancora di più se viene trasmesso anche attraverso le parole e la cucina.
    Una OLA per le mezzelune però lasciamela fare, slurp!

    RispondiElimina
  6. Wow che piatti fantastici. Per non parlare dei colori, favolosi! Davvero complimenti!! Anche io vorrei cucinare con tante erbe e fiori. Spero di imparare da te. Quando ti sentirai pronta a raccontarci di questo angolo fatato noi saremo qui. Un abbraccio! :)

    RispondiElimina
  7. Tesoro ma questa è da smepre la mia rubrica preferita e sai una cosa è proprio grazie a questa rubrica che ti ho conosciuto ed ha fatto si che la nostra amicizia è cresciuta ed ho imparato ad aprrezzarti ed ammirare tutto quello che fai!!!!Adoro questo angolo in cui ci mostri la vera serenità la bellezza della natura il magico mondo incantato del tuo bosco che ti da la possibilità di realizzare anche delle ricette gustose e sfiziosissime come quelle che ci proponi oggi!!!Un bacione immenso,tvb,Imma

    RispondiElimina
  8. Due piatti eccezionali! Il risotto è di gran lunga quello che preferisco però!
    Siamo comunque tutte qui ad aspettare il momento giusto per questa deliziosa rubrica :)

    RispondiElimina
  9. Bellissimi i piatti e bellissime le foto di questo bosco incantato, di questo tuo angolo di paradiso!
    Ciao e buona giornata!

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia di foto, di piatti...di post!!!

    RispondiElimina
  11. Entrambe le ricette sono bellissime!! Però io mi sono innamorata del timballino con le primuleeeee!! Bello da morire, primaverile al massimooo!
    Hai detto che hai usato la crema di balsamico, secondo te se addensassi il balsamico in un pentolino con pochissimo zucchero di canna andrebbe bene lo stesso?!
    Bacioni

    RispondiElimina
  12. wowowowo, non sai come aspettavo che riprendessi questa rubrica...io adoro la casa nel bosco anche se non l'ho mai vista ma i tuoi racconti sono magici!!!!
    Le foto poi sono meravigliose!!!
    Grande, grande, grande come sempre!
    Un abbraccio gioia bella!
    Paola

    RispondiElimina
  13. lo sai che questa è la mia rubrica preferita a vedere tutto questo risveglio etripudio di fiori mi si riempe il cuore!bellissimo il timballo!

    RispondiElimina
  14. Bellissime foto tutto incantevole , quel piatto poi troppo bello!!
    Complimenti per tutto
    baci Anna

    RispondiElimina
  15. Ambra, questa rubrica è veramente bellissima e piena di emozioni...quelle che la natura mostra e che tu sai trasmetterci in maniera deliziosa!!! Le foto sono una meraviglia e le due ricettine sono davvero buonissime e delicate...un bacione e complimenti!!!

    RispondiElimina
  16. idee e ricette meravigliose, non immagino nemmeno da dove arrivino, quella casetta nel bosco dev'essere un vero paradiso! come ti ammiro

    RispondiElimina
  17. è tutto meraviglioso, le ricette, le foto... sei bravissima!

    RispondiElimina
  18. ...questa tua rubrica mi piace da matti tesoro...io l' aspetto, come e quando sarà...
    Che foto e che ricette meravigliose, mi fanno sognare di esser lì con te!
    Sembra una casa fatata......

    RispondiElimina
  19. che bello raccogliere con le proprioe mani i prodotti che la natura ci regala e trasformarli in piatti meravigliosi come questi. E' qualcosa che da un'enorme soddisfazione e che riappacifica con il mondo.Che foto bellissime.....
    Un bacio

    RispondiElimina
  20. Ciao Ambra, il tuo post e le tue meravigliose foto mi hanno emozionata, dalle tue parole trapela tutto il tuo attaccamento a questo luogo incantato. E il tuo menu è quanto di più piacevole possa venire da questa terra da favola, bravissima! Un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
  21. che splendore, il post, le foto, i piatti...tutto

    non ho mai usato le primule in cucina, peccato che qui siano già scomparse. sarà per l'anno prossimo.
    un bacione

    RispondiElimina
  22. Disporre di un luogo incontaminato in cui ritrovarsi e in cui trovarsi tra le mani piccoli doni di natura altrettanto incontaminati...Che fortuna Ambra, per me che adoro l'idea di cucinare con i fiori ma che non riesco mai a trovarne non trattati, mi sono persa tra le righe del tuo post e le sue immagini. Buona Primavera, Roberta

    RispondiElimina
  23. Ciao Ambra, hai ragione il mistero delle stagioni che si susseguono lascia sempre stupiti...belle foto e belle ricette ; )
    se ti và vieni a dare un'occhiata al mio secondo con le primule e all'insalata di tarassaco da me.
    Buona giornata loredana

    RispondiElimina
  24. Cara Ambra, grazie infinite per essere passata. Prima di tutto devo dirti che la tua foto è bellissima. Sembri una bambolina di biscuit, un viso antico, molto bella. In secondo luogo, le foto della montagna sono incredibili. Quei piccoli fiori fragili che si fanno largo tra le foglie secche sono un inno alla vita. Le primule sono tra i miei fiori preferiti e mi ricordano tanto la casa dei miei nonni al lago di Garda, quando a Pasqua i prati si riempivano del giallo tenue di questi fiori. Che nostalgia. Naturalmente non posso che inchinarmi a queste magnifiche ricette: sei una maga! Tanti bacioni, Pat

    RispondiElimina
  25. Sei strepitosa! E queste mezze lune al tarassaco mi hanno rubato il cuore!
    Come tutto quello che fai!!!

    besos

    RispondiElimina
  26. Non importa quanto spesso ci parlerai di quel luogo incantato, io sarò qui a leggerti e ad ammirare rapita...

    RispondiElimina
  27. ti seguo col pensiero in questo luogo magico e incantato mi sembra di essere lì, le tue foto sono bellissime per non parlare delle ricette, una meraviglia!!!

    RispondiElimina
  28. mamma mia tesoro caro... da quanto aspettavo questa rubrica? te l'avevo già accennato è splendida e come ti racconti e ci racconti mi fà sognare... e le ricette? da grande chef! sei uno spettacolo! un bacione

    RispondiElimina
  29. questa rubrica la scopro adesso, ma comè bello tuffrsi nel bosco attraverso le tue foto! Deliziosi i timballini di rose...con questa decorazione floreale poi!Anch'io cerco sempre delle decorazioni commestibili, mi segno la tua idea!

    RispondiElimina
  30. Si, dai raccontaci! Anche io quando sono nella mia casa di campagna mi sento in pace e in equilibrio... sembra banale ma il contatto con la natura ci riporta a essere umani e non delle macchine ansiose e inceppate!
    il timballo di primule è incredibile, non sapevo che le primule fossero commestibili ma il cuore mi si è aperto di fronte ai tuoi ravioli al tarassaco. Che Bontà!

    RispondiElimina
  31. Ciao Ambra! complimenti x le bellissime immagini di montagna in fiore :-)I piatti sono una meraviglia di profumi! nn sapevo ke le primule fossero commestibili, il timballino con tutte quelle spezie e la cremina è super buono! Anke le mezzelune ripiene! devo provare i fiori di tatassaco! baci

    RispondiElimina
  32. Ho sentito il richiamo della natura e sono corsa da te..tanto lo sai che questi post mi piacciono tanto :-)

    RispondiElimina
  33. molto belle le foto del bosoc ma meravigliose le ricette in particolar modo i tortelli, complimenti davvero

    RispondiElimina
  34. Te lo avranno detto in molti... ma a costo di ripetermi lo faccio anch'io: sei di una bravura commovente, le tue foto fanno sognare. PdM ti adoraaaaaa *_*

    RispondiElimina
  35. Brava, come sempre, sai che questa rubrica è una delle cose che amo di più???
    e le foto......senza parole!
    Bacio

    RispondiElimina
  36. il ritorno della mia rubrica del cuore... wow!!!! un bacio

    RispondiElimina
  37. Ciao, sono arrivata nella tua rubrica per caso e non me ne vado più! Adoro la pace della natura e mi piace cucinare con i fiori. Capisco la fatica fatta per raccogliere un cestino di primule =) Passa a trovarmi se ti va. Un abbaraccio

    RispondiElimina
  38. Ciao, anch'io sono arrivata qui per caso e non posso che farti i complimenti per questo luogo di pace. CI accomuna il bosco...i fiori cucinati ed i luoghi fatati. Piacere sincero di conoscerti.

    RispondiElimina
  39. Oh tesro che bello passare da te e ritrovar la casetta in montagna!!! ogni volta mi hai fatto sognare con te! amo i tuoi racconti, le tue foto e poi le cose che cucini! quel timballo è favoloso e poi la presentazione, sei stata una vera artista! ottime e golose pure le mezzelune... ho ancora del tarassaco che dopo averne preso in abbondanza o piazzato in freezer ...mi hai dato un'idea!:)
    bacioni

    RispondiElimina
  40. Ciao, conosco il tuo blog da poco tempo, ma icomplimeti sono d'obbligo il modo in cui presenti le tue ricette è carinissimo.
    A presto
    Le ragazze delle chiacchiere

    RispondiElimina
  41. la foto è un quadro! brava!

    RispondiElimina