lunedì 31 maggio 2010

Le Paste di Meliga

<SAMSUNG DIGITAL CAMERA>
Qualche post fa vi ho raccontato di aver partecipato allo swap  di Pan di Panna e ho preparato la Torta caprese di cui Fiorellino mi ha inviato la ricetta…beh, questa è la ricetta piemontese che io ho scelto e spedito a Napoli nel mio pacco…una ricetta che adoro!!
Le paste di meliga sono biscotti tipici della nostra tradizione (Piemonte), hanno origini antiche e venivano preparate dai contadini nelle nostre campagne con materie prime povere.
L’ingrediente principale è infatti la farina di mais che è presente in ricetta nella sua veste tradizionale e come fumetto che non è altro che la stessa farina di mais rimacinata fine (è una lavorazione utilizzata per i dolci).
 <SAMSUNG DIGITAL CAMERA>
Ingredienti:
- 200g di farina 00
- 125g di fumetto
- 50g di farina di mais
- 200g di zucchero (meglio se zucchero a velo)
- 200g di burro
- 2 uova
- 1 cucchiaino di miele (facoltativo, serve a dare un colore più brunito ai biscotti)
- 1 pizzico di lievito vanigliato
- 1 pizzico di sale
 <SAMSUNG DIGITAL CAMERA> <SAMSUNG DIGITAL CAMERA>

Procedimento:
1) Montare il burro leggermente ammorbidito con lo zucchero, il pizzico di sale e il miele
2) Unire poco per volta le uova appena sbattutte
3) Incorporare gradualmente le farine precedentemente miscelate con il lievito e lavorare solo fino a quando non risulta un composto omogeneo la cui consistenza è morbida ma non troppo (se risulta troppo sodo aggiungere poco latte – io non  ne ho aggiunto)
4) Riempire una sacca da pasticcere con il puntale grande fresato e creare delle ciambelline (su teglia con carta da forno distanziate tra di loro) N.B. Le melighe si possono trovare a seconda delle zone anche a forma di “S” o ferro di cavallo
5) Cuocere a 170/180° per circa 10-15 min finchè non risulteranno colorite (ve ne accorgete dal profumo che si spande per la cucina!)
 <SAMSUNG DIGITAL CAMERA>

Con questa ricetta partecipo a 

4596825540_723b26f60c_m

domenica 30 maggio 2010

Un po' Tex un po' Mex ma molto....goal!!

…9 luglio 2006…finale dei mondiali di calcio tra Italia e Francia…le gambe mi tremavano…l’arbitro da inizio ai calci di rigore…fino a quel momento io e l’Ingegnere avevamo tenuto le solite postazioni (…chissà mai che cambiare porti iella)…l’emozione è troppa, mi devo alzare…seguo i calci di rigore dall’altra stanza…ogni rete segnata è un boato incredibile…come se tutto il paese fosse nello stesso posto nello stesso momento…alla fine la rete di Grosso e la felicità che contagia chiunque!!!Io e l’ingegnere cominciamo a saltare e ci abbracciamo, intanto fuori cominciano a suonare i clackson…non ci posso credere….siamo CAMPIONI DEL MONDOOOOOO!!!! Lo so è solo un gioco ma le partite della nazionale sono sacre, tutti incollati alla TV dai nonni ai bimbi…intere famiglie si ritrovano, aumenta la convivialità, ci sentiamo tutti uniti…una grande emozione e anche l’amore per il nostro bel paese che si trasforma in un goal!!! Quella sera ero al settimo cielo…solo una cosa mancava…che fame…se avessi potuto scegliere avrei mangiato…

CHILI CON CARNE & ONION RINGS
<SAMSUNG DIGITAL CAMERA> 
Ingredienti per il chili:

- 300g di macinato magro di manzo

- 1 cipolla grossa

- 400g di polpa di pomodoro

-1 scatola di fagioli rossi messicani

- Spezie per il chili

- 8 tortillas (io di mais)

- Olio evo

- Sale

Ingredienti per gli anelli di cipolla fritti

- 2 cipolle dorate piuttosto grosse

- 200g di farina

- 1 cucchiaio di paprica

- 1 cucchiaio di cumino

- 4 dl di birra fredda

- Olio per friggere

- Sale

Per il Chili con carne
1) Sminuzzare la cipolla e soffriggerla nell’olio d’oliva finchè non diventa trasparente
2) Aggiungere la carne macinata e sempre a fuoco sostenuto fare rosolare bene, insaporire con le spezie per il chili a seconda del grado di piccante desiderato
3) Unire i fagioli ben scolati e ripassarli nella carne per qualche minuto poi aggiungere la polpa di pomodoro e cuocere il tutto a fuoco lento per 30/40 min
4) Regolare di sale e di pepe
5) Nel frattempo riscaldare nella padella antiaderente delle tortillas e servire il tutto caldo sistemandovi il chili all’interno
Per gli anelli di cipolla
1) Mondare le cipolle e affettarle a rondelle abbastanza spesse
2) Setacciare la farina con la paprica e il cumino, quindi, mescolando con una frusta, diluire il composto con la birra fredda, aggiungendola gradatamente
3) Passare gli anelli di cipolla nella pastella, sgocciolarli e friggerli in abbondante olio caldo finchè non saranno dorati e croccanti
4) Farli asciugare nella carta assorbente e spolverizzare con sale
<SAMSUNG DIGITAL CAMERA>
 

E naturalmente avrei accompagnato il tutto con una bella….

<SAMSUNG DIGITAL CAMERA>
Avrete capito che con questa ricetta partecipo al contest

Il panino con la coppa

FORZA AZZURRIIIII!!!!!!

giovedì 27 maggio 2010

Polpettine di surimi alle olive profumate all’origano fresco

L’idea di usare il surimi l’ho “rubata” a Genny (naturalmente le sue sono 1000 volte più belle!!!), e ho deciso di abbinarlo alle olive verdi e all’origano fresco che cresce da qualche tempo nel mio giardino.

Il sapore è quello di una specie di oliva ascolana al profumo di mare…niente male davvero!! E per ottenere una panatura ancora più croccante ho usato la farina di mais mentre il cuore della polpetta rimane davvero morbidissimo!!!

<SAMSUNG DIGITAL CAMERA>

Ingredienti:

- 500g di surimi scongelato

- 250g di ricotta

- 4 fette di pane in cassetta

- 1 uovo

- 4 cucchiai di parmigiano grattugiato

- 2/ cucchiai di olive verdi denocciolate

- 1 rametto di origano fresco

- Latte q.b.

- Pangrattato q.b.

- Sale e pepe

- Farina di mais per la panatura

- Olio di semi per frittura

<SAMSUNG DIGITAL CAMERA>

1) Sminuzzare il surimi nel mixer finchè non diventa una specie di patè, aggiungerci le olive anch’esse sminuzzate, il pane sbriciolato e bagnato nel latte, le foglioline di origano fresco tagliuzzate, l’uovo, la ricotta, il parmigiano grattugiato, mescolare bene

2) Il composto risulterà morbido, regolare di consistenza con il pangrattato finchè non si arriverà ad avere una consistenza compatta abbastanza da essere lavorata, regolare di sale e pepe e lasciare riposare per una decina di minuti

3) Creare delle polpettine regolari piuttosto piccole, passarle nella farina di mais e friggerle in abbondante olio da frittura caldo.

4) Servire calde accompagnate da una bella insalata!

<SAMSUNG DIGITAL CAMERA>

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Nanny

lunedì 24 maggio 2010

Due tradizioni in uno swap - La torta caprese

Ecco qui la fantastica torta caprese che vi avevo annunciato!! La ricetta me l’ha mandata Fiorellino da Napoli insieme al suo ghiotto pacco per lo swap di Mara.

Devo dire che non l’avevo mai mangiata…è strepitosa!!!Se l’è pappata anche l’Ingegnere che non ama il cioccolato…per cui un vero successo!!

Ecco la ricetta…

<SAMSUNG DIGITAL CAMERA>

Ingredienti:

- 200g mandorle tritate finemente

- 200g cioccolato fondente fuso a bagno maria

- 200g burro fuso

- 5 uova

- 200g zucchero

- 3 cucchiai di fecola di patate

- 1 bustina di lievito pane angeli

<SAMSUNG DIGITAL CAMERA>

1) Imburrare e infarinare uno stampo circolare

2) Separare i tuorli dall’albume e montarli con lo zucchero, aggiungere il burro e cioccolato fusi intiepiditi

3) Unire le mandorle tritate e la fecola di patate

4) A parte montare a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale

5) Sciogliere il lievito in una tazzina di acqua tiepida e aggiungerlo al composto di uova e zucchero (nella ricetta di Fiorellino il lievito veniva unito alla fine come ultimo ingrediente, io ho preferito lasciare alla fine gli albumi montati)

6) Unire gli albumi montati al composto

7) Infornare a 160° per circa 40 min (io 50 min circa a 180°)

<SAMSUNG DIGITAL CAMERA>

Un ultimo ringraziamento a Mara per la bellissima iniziativa, io personalmente mi sono divertita molto e naturalmente un ringraziamento anche a Fiorellino, è stato bello conoscerla e condividere con lei questa piccola ma significativa esperienza. Un bacio a tutte e due!

<SAMSUNG DIGITAL CAMERA>

La casa nel bosco - Capitolo quarto - Il mio piccolo orto

L’orto è un tesoro che mi porto dietro da sempre.

Mio nonno poi mio papà mi hanno insegnato, tramandato, la cultura del mangiare sano ma anche la scoperta dei sapori e degli aromi autentici della terra.

Il profumo dei pomodori è qualcosa che ormai ricorda solo qualcuno ma chi come me ha la fortuna di coltivarli può gioire entrando nella serra e respirandone a pieni polmoni.

Quando abbiamo deciso di affittare questa casetta nel bosco siamo stati subito d’accordio sul fatto che l’orto era un’esperienza assolutamente imperdibile per noi ma anche per i nostri bimbi.

Coltivare le verdure infatti ha una valenza educativa, insegna ai bambini ad amare la terra, ad imparare i ritmi della natura ed anche ad apprezzare di più ciò che di solito non mangiano volentieri .

Questa introduzione per comunicarvi che finalmente, dopo aver vangato e concimato il terreno le scorse settimane, questo week end abbiamo posato le piantine scelte insieme qualche settimana fa.

Pomodori, peperoni, melanzane, peperoncini, zucchini, verze estive, sedani, cipolle rosse e zucche di cui vi racconterò la crescita nelle prossime settimane e di cui spero potrò cucinare per voi i frutti.

E’ stato bello fare questo lavoro insieme (si fa per dire), vedere le manine di Margherita mettere nella terra una piantina di zucchini mentre Alessandro giocava con i vasetti vuoti sporcandosi a più non posso!!!

qua-mag qua-ale

Vi ragguaglierò più avanti sui risultati ottenuti, per il momento vi regalo la solita carrellata di immagini settimanali e vi porto con me ancora una volta nei miei prati che anche questa volta non mi hanno lasciato a mani vuote.

qua-1 qua-9

qua-11 qua-3

qua-5 qua-13

qua-10 qua-6

qua-7 SAM_3356

qua-12 qua-8

Capitolo quarto – Trifoglio prantense (o violetto) e ancora timo selvatico

SAM_4645 SAM_3968

Fiori di trifoglio violetto in pastella

Questa pianta è molto comune nelle nostre campagne, il suo fiore violetto è non solo commestibile ma anche molto buono per frittate, insalate o in pastella…

<SAMSUNG DIGITAL CAMERA>Ingredienti:

- Un cestino di fiori di trifoglio pulitio

- 150g di farina

- 4 cucchiai di olio evo

- acqua frizzante fredda q.b.

- Olio di semi per frittura

- Sale e pepe

<SAMSUNG DIGITAL CAMERA>

1) In un contenitore incorporare l’olio evo con la farina, aggiungere acqua frizzante fredda q.b. in modo da ottenere un pastella fluida ma non troppo, salare e pepare

2) Riporre la pastella in frigo per trenta minuti circa

3) Immergere i fiori nella pastella e friggerli in abbondante olio caldo

4) Servire caldi

<SAMSUNG DIGITAL CAMERA>

 

ricettagemellata1

Piadine semplici al timo selvatico

<SAMSUNG DIGITAL CAMERA> 

Ingredienti (per 6/7 piadine):

- 300g di farina

- 150g circa di acqua tiepida

- 2/3 cucchiai d’olio evo

- 1 cucchiaino di sale

- 1 mazzetto di timo selvatico

1) formare l’impasto mescolando la farina con l’olio, il sale e acqua tiepida q.b. per formare un impasto elastico ed omogeneo

2) Incorporare all’impasto il timo pulito e sminuzzato

3) Fare 6-7 palline di impasto della stessa dimensione e stenderle con il mattarello creando dei dischi sottili

4) Cuocere le piadine sulla piastra o in padella qualche minuto per lato

5) Servire calde ed accompagnare a salumi e formaggi

<SAMSUNG DIGITAL CAMERA> 

Vorrei lasciarvi ringraziandovi infinitamente, questo piccolo spazio nato quasi per gioco mi sta dando grosse soddisfazioni, devo dire che in tutto questo viaggio la cosa più bella è l’affetto che mi avete dimostrato e che manifestate per questa umile rubrica che parla di cose semplici e per alcuni di voi forse lontane.

Vorrei dedicarvi un pensiero e ripetervi che se vorrete potrete venire ancora tra i miei boschi e godervi questo panorama…grazie!

SAM_4666

domenica 23 maggio 2010

Due tradizioni in uno swap - Il mio pacco tanto atteso!!!

Anche io partecipo al bellissimo swap di Mara (che ringrazio di cuore) che prevede lo scambio di ricette e relativi ingredienti tra due regioni. La sorte mi ha permesso di conoscere Fiorellino che da Napoli mi ha spedito questo bellissimo pacco pieno di cose buone e gli ingredienti per fare una strepitosa torta caprese con cui mi diletterò nei prossimi giorni!!! Nel pacco c’era anche una piccola ceramica dipinta a mano raffigurante due pulcinelle davvero deliziose!!!!E per farmi rosicare il bellissimo panorama notturno di Napoli in cartolina!…Prossimamente su questi schermi…..la torta caprese!! Bacio bacio!

venerdì 21 maggio 2010

Tra stress, impegni, contrattempi, ringraziamenti e ...fragole

Periodaccio!!! Tanti impegni, qualche imprevisto col blog, caldo pazzesco, pressione bassa, bimbi a casa da scuola=sclero totale!!!!
Insomma, non rendo affatto, a casa tutto si accumula, non riesco più a passarvi a trovare (non vogliatemene…non è per cattiveria!), non ho voglia di avvicinarmi ai fornelli, l’altro giorno mi sono ritirata anche dallo shopping…troppo faticoso!!! Secondo me ho qualche problema…sogno solo il letto o al massimo una sdraio sulla spiaggia!!!Che devo fare? E’ così, se poi ci metti che dovrei fare la dieta…lo so lo so non ci crede più nessuno…e quindi magari a pranzo ingurgito solo uno yogurtino e una pesca….e il pomeriggio? come si fa con la pressione? Nooo, di certo hai bisogno di zuccheri…ci vuole senz’altro un quintale di gelato!!! Aiutooo! Mi sento un capodoglio che ha voglia solo di arenarsi sul divano!!!
Avete una cura per me??? Chi mi viene a soccorrere??
Mi hanno fatto bene le ultime fragole che ho trovato, comprate dai contadini delle mie valli…subito tramutate nella mia coccola per eccellenza (chi mi segue lo sa, chi no può leggere qui), naturalmente hanno fatto bene al mio umore ma non al mio giro-vita!!!!
Crumble di fragole al cocco e gocce di cioccolato
Ingredienti:
- 300g di fragole
- 60g di farina bianca
- 60g di burro
- 60g di zucchero muscovado
- 60g di cocco
- gocce di cioccolato q.b.
- Zucchero di canna q.b.
- Burro q.b.
<SAMSUNG DIGITAL CAMERA>
1) Imburrare 4 cocottine piccole e cospargerle con lo zucchero di canna
2) Dividere le fragole nelle cocottine
3) Mettere nel mixer la farina, lo zucchero muscovado, il burro e il cocco e ridurre il tutto in un composto sbriciolato
4) Coprire bene le fragole con il preparato al cocco e finire con qualche goccia di cioccolato fondente
5) Infornare le cocottine a 180°per 40/50 min
 <SAMSUNG DIGITAL CAMERA>
Con questa ricetta partecipo al contest di Francesca
Powered by BannerFans.com 
Ne approfitto,  anche se in ritardo, per ringraziare Loison per la sua generosità: questo è il pacco che ho ricevuto solo per aver partecipato al contest di Genny (una tra le fortunate estratte) …giudicate voi…
SAM_6008 
Grazie Mr. Loison!!!